Dati Covid in tempo Reale

All countries
195,725,739
Confermati
Updated on 27 July 2021 17:53
All countries
175,732,144
Ricoverati
Updated on 27 July 2021 17:53
All countries
4,188,914
Morti
Updated on 27 July 2021 17:53

Covid. Cina “guardare altrove”. Alcuni dati non possono essere portati via o fotografati

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – L’ipotesi che la Cina non abbia fornito dati originali per lo studio delle origini del nuovo coronavirus non regge, ha affermato Liang Wannian, il team leader dalla parte cinese del team congiunto OMS-Cina. studiare le origini di COVID-19.

Esperti cinesi e stranieri hanno svolto insieme ricerche e analisi continue a Wuhan, e non c’è differenza tra le informazioni possedute da esperti cinesi ed esperti stranieri, ha aggiunto.

Esperti cinesi e stranieri hanno lavorato a stretto contatto durante la loro ricerca, ha sottolineato. La Cina ritiene conclusa la propria parte dello studio sull’origine del Covid-19 e sostiene che ora “occorra che le ricerche guardino altrove”.

In seguito alla pubblicazione dello studio congiunto sulle origini del COVID-19 da parte della Cina e dell’OMS martedì, il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha affermato che la Cina ha nascosto i dati agli investigatori internazionali.

Ma Liang Wannian, che era co-leader dello studio congiunto, ha detto ai giornalisti che i ricercatori di entrambe le parti hanno avuto accesso agli stessi dati durante tutta l’indagine e che le affermazioni sulla mancanza di accesso non erano accurate.

“Naturalmente, secondo la legge cinese, alcuni dati non possono essere portati via o fotografati, ma quando li stavamo analizzando insieme a Wuhan, tutti potevano vedere il database, i materiali – è stato tutto fatto insieme”, ha detto.

Rispondendo alle accuse secondo cui il gruppo di esperti non aveva accesso a set di dati e campioni completi, Liang ha detto che nessuno scienziato ha mai avuto informazioni perfette.

Ha anche respinto le denunce secondo cui la pubblicazione del rapporto era stata ripetutamente ritardata, osservando che “ogni frase, ogni conclusione, ogni dato” doveva essere verificato da entrambe le parti prima di poter essere rilasciato.

“Per tutto il tempo abbiamo sempre sostenuto il principio della ‘qualità al primo posto'”, ha detto Liang, che è a capo di un comitato di esperti sul COVID-19 istituito dalla Commissione sanitaria nazionale cinese.

Lo studio congiunto ha concluso che l’origine più probabile del COVID-19 era negli animali e probabilmente è passato attraverso una specie intermedia prima di entrare nell’uomo.

Ha anche affermato che sono necessari ulteriori sforzi per vedere se COVID-19 potrebbe essere ricondotto ad allevamenti di animali selvatici sia in Cina che nel sud-est asiatico.

Tracciare le origini di COVID-19 non può essere raggiunto dall’oggi al domani, ha detto.

“Ci sono molte malattie che circolano da molto tempo e non abbiamo ancora trovato le loro origini”, ha detto. “Serve ancora molto tempo.”

Altre News

Articoli Correlati