Cremlino. Combattenti Azovstal saranno trattati in linea con le “leggi internazionali”

- Advertisement -

AgenPress – Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha rifiutato di commentare lo stato delle truppe evacuate e non ha risposto se i soldati ucraini sarebbero stati trattati come criminali di guerra o come prigionieri di guerra.

Putin ha garantito che saranno trattati in linea con le leggi internazionali in materia”, ha detto, rifiutandosi di fornire ulteriori dettagli su cosa accadrà alle truppe evacuate.

- Advertisement -

Parlando alla Duma di Stato russa (parlamento), il presidente Vyacheslav Volodin ha affermato che le persone evacuate non dovrebbero essere oggetto di scambio e dovrebbero invece essere assicurate alla giustizia.

Più di 260 combattenti hanno lasciato le acciaierie dell’Azovstal la scorsa notte e sono stati portati nelle aree circostanti detenute dai ribelli sostenuti dalla Russia, con 53 combattenti feriti portati a Novoazovsk e 211 persone a Olenivka, a nord della città portuale.

Il vice primo ministro ucraino ha affermato in precedenza che l’Ucraina sta lavorando ai prossimi passi dell’evacuazione e spera di scambiare i difensori ucraini con prigionieri di guerra russi che detiene.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati