David Beckham cede l’account Instagram con 71 mln di follower al medico ucraino

- Advertisement -

AgenPress – L’ex capitano dell’Inghilterra David Beckham ha ceduto domenica il controllo del suo account Instagram a un medico ucraino nella città di Kharkiv.

La dottoressa Iryna, a capo di un centro perinatale regionale, ha trascorso la giornata a pubblicare video sul lavoro che i professionisti sanitari stanno facendo nel bel mezzo del conflitto.

- Advertisement -

Il filmato mostrava i neonati in cura e un seminterrato in cui i pazienti dovevano essere trasferiti per sfuggire ai bombardamenti.

Beckham, 46 anni, ha più di 71 milioni di follower su Instagram.

L’ex stella del Manchester United e del Real Madrid ha dichiarato di voler mettere in evidenza “l’incredibile lavoro che Iryna e gli operatori sanitari come lei stanno facendo per salvare vite umane in Ucraina”.

- Advertisement -

La dottoressa Iryna, che oltre a gestire il centro funge da anestesista pediatrica, ha affermato che il suo lavoro è stato “24 ore su 24, 7 giorni su 7” dall’invasione russa.

“I primi giorni sono stati i più difficili. Abbiamo dovuto imparare a lavorare con i bombardamenti.  Probabilmente stiamo rischiando la vita ma non ci pensiamo affatto. Amiamo il nostro lavoro. Medici e infermieri qui, ci preoccupiamo, piangiamo ma nessuno di noi si arrende”.

Kharkiv è la seconda città più grande dell’Ucraina ed è stata l’obiettivo dei bombardamenti russi per più di tre settimane.

La dottoressa Iryna ha descritto come, il primo giorno di guerra, tutte le donne incinte e le madri dovessero essere trasferite nei sotterranei del centro. “Sono state tre ore terribili che abbiamo trascorso insieme”.

Ha aggiunto che i bambini in terapia intensiva dovevano rimanere al piano di sopra perché le attrezzature salvavita da cui dipendevano non potevano essere spostate.

Beckham ha anche incoraggiato i suoi seguaci a donare all’Unicef,  per la quale è ambasciatore.

Si dice che lui e la moglie Victoria, che era una cantante delle Spice Girls, abbiano donato 1 milione di sterline per aiutare a finanziare il lavoro dell’organizzazione in Ucraina.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati