De Masi: “Grillo mi ha detto che Draghi gli ha chiesto di rimuovere Conte”. Replica: “Storielle”

- Advertisement -

AgenPress – “Grillo mi ha raccontato che Mario Draghi gli ha chiesto di rimuovere Giuseppe Conte. Mi ha detto che ha rapporti frequenti con Draghi, cosa che ha raccontato anche ai deputati delle commissioni  mi risulta. Mi ha spiegato che il premier gli manda messaggi sulle cose da fare, sui provvedimenti da approvare, insomma sul rapporto da tenere con il governo”.

Lo dice in un’intervista a Il Fatto Quotidiano Domenico De Masi, professore emerito di Sociologia del Lavoro all’università Sapienza di Roma, coordinatore scientifico della scuola di formazione del M5S, che avrebbe incontrato il garante del Movimento a Roma.

- Advertisement -

“Finora Draghi mi ha dato tutto quello che gli ho chiesto sul piano politico da quando siamo al governo – dice Grillo a De Masi- Io e il premier ci capiamo, siamo tutti e due nonni”.

“E’ indecente, si parla del tuo presidente, con quale diritto Draghi vi chiede questo? – ha detto De Masi nelle conversazioni con Grillo-. Poi gli ho spiegato anche che vogliono tenerli nel governo per cuocerli a fuoco lento. Sanno che in autunno con questa crisi, i poveri aumenteranno in modo sensibile. Il M5s sarebbe pronto a farsene carico, a difenderli, e facendolo riacquisterebbe consensi, ma non vogliono che questo accada”.

Grillo mi ha detto che ha rapporti frequenti con Draghi, cosa che ha raccontato anche ai deputati delle commissioni, mi risulta. Mi ha spiegato che il premier gli manda messaggi sulle cose da fare, sui provvedimenti da approvare, insomma sul rapporto da tenere con il governo”.

- Advertisement -

“Grillo dal governo non vuole uscire – sottolinea De Masi – Gli ho chiesto il motivo e lui mi ha risposto: ‘Non si esce dalla maggioranza per un inceneritore (quello previsto a Roma con una norma del decreto Aiuti, ). Io comunque credo che il suo no allo strappo dipenda dal suo rapporto con Draghi”. Invece, secondo il sociologo, il rapporto di Grillo con Conte sarebbe “conflittuale, per come lo decodifico io.

“Fossi in lui ora me ne andrei. Non può venire una persona da Genova e decidere al posto tuo, dopo che ti sei caricato il peso del Movimento. Non puoi delegittimarlo così: è poco dignitoso”.

Non si è fatta attendere la replica di Grillo.  “Coprite con le vostre storielle la verità”.

 

 

 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati