Dati Covid in tempo Reale

All countries
240,190,120
Confermati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
215,766,611
Ricoverati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
4,893,211
Morti
Updated on 14 October 2021 18:56

Dl Ristori. Gallinella (M5S). “Prima importante risposta per i settori in difficoltà, continueremo a lavorare su nuovi interventi e misure a sostegno di tutti”

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Con il Decreto Ristori abbiamo stanziato oltre 5 miliardi a fondo perduto a beneficio delle attività economiche interessate dalle restrizioni disposte dall’ultimo Dpcm” – afferma il presidente Comagri, Filippo Gallinella. “I contributi verranno erogati in automatico entro il 15 novembre sul conto corrente di coloro che avevano già fatto domanda in precedenza (benefici dal 100% al 400% in funzione del settore di attività dell’esercizio) e includeranno anche le imprese con fatturato maggiore di 5 milioni di euro (con un ristoro pari al 10% del calo del fatturato). Con un intervento da 1,6 miliardi complessivi, vengono disposte ulteriori 6 settimane di Cassa integrazione ordinaria, in deroga e di assegno ordinario legate all’emergenza Covid-19, da usufruire tra il 16 novembre 2019 e il 31 gennaio 2021. È inoltre prevista un’aliquota contributiva addizionale differenziata sulla base della riduzione di fatturato e riconosciuto un esonero dal versamento dei contributi previdenziali ai datori di lavoro (con esclusione del settore agricolo) che hanno sospeso o ridotto l’attività a causa dell’emergenza. Il credito d’imposta sugli affitti viene esteso ai mesi di ottobre, novembre e dicembre ed allargato alle imprese con ricavi superiori ai 5 milioni di euro che abbiano subito un calo del fatturato del 50%; cancellata anche la seconda rata IMU 2020 per le categorie interessate dalle restrizioni. È stanziato complessivamente 1 miliardo per il sostegno nei confronti di settori maggiormente colpiti (agenzie di viaggio, alberghi, fiere, terme, …), mentre per i lavoratori autonomi e intermittenti dello spettacolo è prevista un’indennità di 1.000 euro ciascuno e la proroga della cassa integrazione per il settore del turismo. Previsti indennizzi da 800 euro anche per i lavoratori del settore sportivo e un fondo da 50 milioni di euro per far fronte alle difficoltà delle associazioni e società sportive dilettantistiche che hanno cessato o ridotto la propria attività. Per le famiglie e i cittadini in maggiore difficoltà economica, viene prorogato il Reddito di Emergenza per altre due mensilità. Per ciò che concerne il settore primario, viene istituito un fondo da 100 milioni di euro per sostenere le imprese delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura interessate dalle misure restrittive: il sostegno viene effettuato attraverso la concessione di contributi a fondo perduto a chi ha avviato l’attività dopo il 1° gennaio 2019 e a chi ha subito un calo del fatturato superiore al 25% nel novembre 2020 rispetto all’anno precedente. 

Infine, 30 milioni di euro saranno destinati per tamponi antigenici rapidi ai medici di base e pediatri ed è previsto un insieme di interventi per rafforzare ulteriormente la risposta sanitaria del nostro Paese nei confronti dell’emergenza Coronavirus. Abbiamo il dovere – conclude Gallinella – di continuare a sostenere chi vive in una condizione di maggiore disagio e per questo continueremo a lavorare su nuovi interventi e misure a sostegno di tutti: ora la priorità rimane quella di limitare i contagi e salvaguardare la salute pubblica, un obiettivo per il quale ognuno di noi è chiamato la sua parte”. 

Altre News

Articoli Correlati