Dati Covid in tempo Reale

All countries
262,857,121
Confermati
Updated on 30 November 2021 21:05
All countries
235,600,857
Ricoverati
Updated on 30 November 2021 21:05
All countries
5,230,654
Morti
Updated on 30 November 2021 21:05

Entra in vigore il codice della strada. Ecco quali sono le principali novità, monopattini, parcheggi,  foglio rosa

- Advertisement -

AgenPress – Approvato lo scorso 4 novembre dal Senato, contiene diverse nuove regole che vanno a cambiare il Codice finora in uso. Si tratta di modifiche che riguardano – tra i vari ambiti – contravvenzioni, parcheggi,  foglio rosa e passaggi a livello. Nuove disposizioni entrano in vigore anche per i monopattini.

Aumentano gli importi per chi usufruisce di aree di sosta per persone disabili senza averne titolo: da 168 a 672 euro contro 87-344 euro della legislazione previgente. Parcheggiare è vietato anche negli spazi riservati a sosta, fermata e ricarica dei veicoli elettrici.

- Advertisement -

Quando si è alla guida non si possono utilizzare dispositivi tecnologici se non in vivavoce. È dunque vietato tenere in mano uno smartphone, che può distrarre il conducente al volante. Oltre allo smartphone nell’elenco dei “device” vietati sono entrati ora  “computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”. La violazione di questa norma prevede una multa.

 Lasciare la macchina nei parcheggi riservati ai disabili ha sempre comportato la ricezione di una multa. Con il nuovo Codice della strada la contravvenzione sale (si va dai 168 ai 672 euro) e il numero dei punti scalati dalla patente triplica (si passa da 2 a 6)

Posteggiare l’auto sulle strisce blu ha un costo. A partire dal primo gennaio 2022 la sosta per i disabili diventerà gratuita all’interno degli spazi contrassegnati da queste strisce, qualora le apposite aree loro riservate siano occupate.

- Advertisement -

Come già apparso in diversi centri commerciali, anche la città avrà le sue strisce rosa, spazi riservati alle donne in gravidanza.

È obbligatorio indossare il casco quando si va in moto, a prescindere dal fatto che si sia il pilota o il passeggero. E questa non è una novità. D’ora in poi, invece, il conducente che trasporta un passeggero senza casco a prescindere dall’età (attualmente il codice della strada prevede una multa solo in caso di passeggero minorenne) sarà multato.

Non viene introdotto nemmeno in questo Codice della strada l’obbligo del casco per chi viaggia in monopattino. Diventano invece obbligatorie le frecce per indicare il cambio di traiettoria e  l’assicurazione per i monopattini a noleggio.

Imposto il limite di velocità: dovranno viaggiare sotto i 20 km/h (attualmente il limite è di 25)

La validità del foglio rosa raddoppia, passando da 6 ai 12 mesi. L’esame di guida, in caso di bocciatura, potrà essere ripetuto per tre volte per chi voglia ottenere la patente B. Resta vietato fare guide senza la patente o il figlio rosa e senza un istruttore al proprio fianco: chi contravverrà a questa norma verrà multato. Le sanzioni vanno da un minimo di 430 euro a un massimo di 1.731 euro. A questa si aggiunge il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.

Chi ha appena conseguito lapatente di guida potrà mettersi al volante di auto da 55 cavalli a 95 cavalli con a fianco una persona di età non oltre 65 anni con patente B da almeno 10 anni.

Forme di pubblicità dal contenuto sessista o violento non saranno più tollerate, così come i “messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell‘appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche”. In caso di mancato rispetto della norma, scatterà immediatamente la revoca dell’autorizzazione e la rimozione del cartello.

Gli enti locali dovranno pubblicare entro il 30 giugno sul web una relazione annuale su incassi e modalità di utilizzo.

Il nuovo Codice della strada introduce nuove regole in prossimità degli attraversamenti pedonali contrassegnati dalle strisce sull’asfalto: d’ora in avanti tutti i pedoni hanno la precedenza. Ciò significa che l’automobilista che sopraggiunge, deve “cedere il passo” sia al pedone in fase di attraversamento, sia a quello che attende sul ciglio della strada o sul marciapiede per attraversare.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati