Esercito Italiano, Sottosegretario Pucciarelli: da 161 anni Istituzione al servizio dell’Italia unita

- Advertisement -

AgenPress. “Orgogliosi del nostro Esercito per il suo essere Forza Armata solida, sempre disponibile, assolutamente affidabile e di comprovata efficacia, nel giorno del suo 161° anniversario cogliamo l’occasione per rinnovare viva riconoscenza ai suoi appartenenti – uomini e donne, militari e civili, in servizio e in congedo –, indiscussi protagonisti nello scrivere pagine gloriose della nostra storia e tutt’oggi riferimento certo e qualificante al servizio della collettività.” – rende noto il Sottosegretario di Stato alla Difesa Senatore Stefania Pucciarelli per le celebrazioni dei 161 anni da quando, il 4 maggio 1861 a Torino, un provvedimento dell’allora titolare del Ministero della Guerra, Manfredo Fanti, decretava la fine dell’Armata Sarda, che lui stesso aveva riorganizzato nel biennio precedente con la non facile incorporazione delle truppe della Lega dell’Italia Centrale, e ne sanciva l’evoluzione nel nuovo Esercito dell’appena formatosi Stato d’Italia.

“Come italiani – ha proseguito il Sottosegretario Pucciarelli – l’odierna ricorrenza ci offre un’opportunità di coesione nell’ideale compartecipazione alle celebrazioni di un’Istituzione che tanto ha contribuito a far nascere un’Italia finalmente unificata e nobilitata sotto un’identità statuale; un Esercito le cui vicende sono da sempre intimamente intrecciate a quelle della nazione, nel cui tessuto sociale le sue diffuse articolazioni territoriali sono pienamente integrate.

- Advertisement -

Anche il convegno organizzato ieri dal relativo Stato Maggiore sul tema Esercito Italiano: sfide per il futuro, ne ha ulteriormente evidenziato la continua crescita, connotata dal saper evolvere per mantenersi al passo coi tempi, malgrado le difficoltà di un contesto geopolitico particolarmente complesso e carico di crucialità, nonché gli effetti delle perduranti restrizioni di bilancio del passato. Tutto ciò, grazie al connubio tra un’attenta cultura organizzativa e il quotidiano impegno del proprio personale che – con la straordinaria professionalità, l’encomiabile senso di responsabilità e l’incondizionata abnegazione caratterizzanti tutte le nostre Forze Armate e l’Arma dei Carabinieri – riesce a soddisfare le esigenze di difesa del Paese al pari del contributo dell’Italia nell’ambito della comunità internazionale per il mantenimento di stabilità e pacifica convivenza quanto più diffuse.

Proprio l’intima essenza di queste qualità unite all’innata carica umana dimostrata sul campo dai militari italiani ci consentono di riscuotere meritata e trasversale ammirazione, a partire dai colleghi delle Forze Armate amiche e alleate con cui ci operiamo in stretta sinergia, nonché dalle popolazioni dei contesti multidimensionali ove interveniamo.

Questo preziosissimo bagaglio valoriale e comportamentale è solido presupposto per affrontare e superare con successo le vaste e multiformi sfide che attendono la nostra amata nazione, rispetto alle quali l’Esercito saprà dare, come sempre, il suo corposo e determinante contributo.” – ha concluso il Sottosegretario Pucciarelli.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati