Dati Covid in tempo Reale

All countries
265,700,030
Confermati
Updated on 5 December 2021 02:12
All countries
237,603,291
Ricoverati
Updated on 5 December 2021 02:12
All countries
5,264,057
Morti
Updated on 5 December 2021 02:12

Femminicidio: Carfagna, Governo scippa fondi a orfani e famiglie affidatarie

- Advertisement -

Agenpress. “Il governo sta tenendo sotto sequestro sette milioni di euro, già previsti e stanziati da tre diverse leggi dello Stato, sottraendoli agli orfani delle vittime di femminicidio e alle famiglie affidatarie che si prendono cura di loro. È una vergogna alla quale il premier Conte e il ministro Gualtieri devono porre rimedio al più presto”. È la denuncia che proviene da Mara Carfagna, Vice Presidente della Camera e deputata di Forza Italia.

“Il Parlamento ha approvato alla fine del 2017 la prima legge in materia, che imponeva al governo di emanare entro tre mesi dall’entrata in vigore della norma il regolamento necessario a consentire agli orfani di femminicidio di ricevere complessivamente due milioni di euro, volti a sostenere tramite borse di studio il loro percorso scolastico e l’inserimento nel mondo del lavoro. Da allora sono cambiati tre governi, ma né Gentiloni, né il Conte gialloverde, né quello giallorosso hanno mantenuto l’impegno”, ricorda la deputata azzurra.

- Advertisement -

“Senza il regolamento del Ministro dell’Economia e delle Finanze Gualtieri, da adottare di concerto con i suoi colleghi Fioramonti (Istruzione), Lamorgese (Interno), Catalfo (Lavoro) e Speranza (Salute), non solo restano bloccati quei fondi, ma anche quelli destinati al sostegno e all’aiuto economico in favore delle famiglie affidatarie. Si tratta di tre milioni previsti dalla legge di Bilancio per il 2019, che diventeranno cinque milioni nel 2020 grazie alla legge sul Codice rosso”.

“Un vero e proprio scippo a circa duemila ragazze e ragazzi, bambine e bambini e a chi si occupa quotidianamente della loro vita, già tormentata da un passato impossibile da rimuovere. Vogliamo che il ministro Gualtieri renda conto di tutto questo in Parlamento – conclude Carfagna – dando risposta non solo all’interrogazione che mi accingo a presentare, ma soprattutto a quelle famiglie che aspettano ancora un sostegno concreto dallo Stato”.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati