Dati Covid in tempo Reale

All countries
245,624,542
Confermati
Updated on 27 October 2021 19:49
All countries
220,902,181
Ricoverati
Updated on 27 October 2021 19:49
All countries
4,984,708
Morti
Updated on 27 October 2021 19:49

G7. Biden e Johnson firmano la Nuova Carta Atlantica

- Advertisement -

AgenPress – Joe Biden  Boris Johnson hanno firmato la Nuova Carta Atlantica, versione rinnovata della dichiarazione sottoscritta il 14 agosto del 1941 dal presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt e dal premier britannico Winston Churchill a bordo della nave da guerra Prince of Wales ed è l’atto diplomatico che gettava le basi per il futuro ordine mondiale una volta terminata la Seconda guerra, fondato sulla cooperazione tra le grandi potenze alleate.

I due leader promettono di difendere ‘i duraturi valori’ dei loro Paesi dalle sfide vecchie e nuove. Il nuovo documento, “che costruisce sugli impegni e le aspirazioni delineati 80 anni fa”, guarda alle sfida poste da Paesi come Cina e Russia, con promesse di promozione di libero commercio, diritti umani, ordine internazionale, e per contrastare “coloro che tentano di minare le nostre alleanze e istituzioni”.

- Advertisement -

Prende di mira anche “l’interferenza attraverso la disinformazione” in elezioni e pratiche economiche opache, accuse che le nazioni occidentali hanno mosso a Pechino e Mosca. Biden e Johnson hanno anche promesso di costruire difese globali più forti contro le minacce sanitarie, in vista del summit incentrato sulla pandemia del Covid-19.

Biden è partito mercoledì per l’Europa, dove partecipa ai vertici del G7, di Nato, Unione europea, vedrà tra l’altro la regina Elisabetta II, il presidente russo Vladimir Putin e l’omologo turco Recep Tayyip Erdogan. Obiettivo: rassicurare gli alleati sulla solidità e l’affidabilità di Washington, dopo quattro turbolenti anni di mandato Trump. Sin dai primi minuti dell’incontro tra Biden e Johnson, è andata in scena la sintonia.

Dopo una passeggiata a favore di telecamere cui i due leader hanno preso parte con la First lady Jill Biden e la moglie Carrie Johnson, lo statunitense ha affermato: “Ho detto al premier che abbiamo qualcosa in comune, abbiamo entrambi sposato donne migliori di noi”. Johnson ha risposto: “Non dissentirò su questo, né su qualsiasi altra cosa”. Frase che è stata interpretata da molti come una dichiarazione d’intenti in ottica miglioramento delle relazioni. Ma le frizioni, sullo sfondo, esistono. Biden si è opposto alla Brexit, che Johnson ha fortemente promosso, e si è detto preoccupato per la questione nordirlandese.

- Advertisement -

Il nordamericano, in passato, definì il britannico “un clone fisico ed emotivo” di Trump. Dopo l’incontro, Johnson ha parlato di “completa armonia” con Biden “sulla necessità di andare avanti, trovare soluzioni e assicurarsi di rispettare l’accordo del Venerdì santo di Belfast”. In conferenza stampa, Biden ha da parte sua parlato della pandemia del Covid-19, annunciando la donazione di mezzo miliardo di dosi di vaccino Pfizer a 92 Paesi poveri: “I nostri valori ci chiedono di far tutto il possibile per vaccinare tutto il mondo”, ha detto, “l’America sarà l’arsenale dei vaccini”.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati