Dati Covid in tempo Reale

All countries
198,072,328
Confermati
Updated on 31 July 2021 08:59
All countries
177,241,339
Ricoverati
Updated on 31 July 2021 08:59
All countries
4,225,436
Morti
Updated on 31 July 2021 08:59

Gallo (M5S, pres. Comm. Cultura): “Per la scuola serviranno ulteriori risorse”

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress. Il deputato M5S Luigi Gallo, presidente della Commissione Cultura, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Open Day”, condotta da Alessio Moriggi su Radio Cusano Campus.

“Il decreto scuola è stato pensato principalmente per dare degli strumenti per costruire l’esame di stato con le disposizioni di sicurezza necessarie -ha affermato Gallo-. Invece le misure per l’emergenza sono nel decreto rilancio dove sono stati stanziati 1 miliardo e 400 milioni per la scuola e 1,9 miliardi per Università e ricerca.

Si tratta di risorse importanti e che comunque riguardano solo i prossimi mesi, ci sarà bisogno di ulteriori risorse e accogliamo con favore la notizia di nuovi stanziamenti europei per gli Stati in difficoltá. Non dobbiamo solo fronteggiare gli effetti di una pandemia ma anche il fatto che abbiamo ereditato un paese con problemi strutturali. Nel decreto rilancio ci sono anche le misure che riguardano il personale scolastico che dovrà essere aumentato perché dovrei essere di supporto per fronteggiare l’emergenza straordinaria che il Paese sta vivendo. Sicuramente c’è stata qualche difficoltà e non sono felice dello scontro che si è consumato sulla scuola.

A mio avviso si potevano affrontare tutte le problematiche con uno spirito diverso da parte di tutti. Credo che in questo momento, a partire da tutte le categorie che si occupano di scuola, non stiamo dando un buon segnale di costruzione. Nel momento in cui cambiano le regole sociali bisogna ripensare un servizio come quello scolastico e bisogna ricostruirlo facendo in modo di raggiungere l’obiettivo finale: dare la possibilità ai talenti di sprigionarsi e poter costruire un percorso solido. La politica deve fare un passo indietro ma anche altri devono fare un passo indietro per poter costruire. Altrimenti non si risolvono i problemi”.

 

Altre News

Articoli Correlati