Home Estero Gb. Boris Johnson continua a perdere ministri. Ma lui è determinato ad...

Gb. Boris Johnson continua a perdere ministri. Ma lui è determinato ad andare avanti

0
73

AgenPress – Boris Johnson determinato a  rimanere al potere mercoledì dopo che il suo governo è stato scosso dalle dimissioni di due alti ministri, che hanno affermato di non poter più servire sotto la sua guida segnata dagli scandali.

Ad annunciare oggi la loro uscita dalla compagine sono stati Will Quince, viceministro responsabile finora del dossier della Famiglia e dell’Infanzia, e Laura Trott, finora ministrial aide (qualcosa di meno di sottosegretario) ai Trasporti. Posizioni che Johnson ha ricoperto subito con un immediato mini rimpasto, deciso per ora – come ribadito oggi dal nuovo cancelliere Nadim Zahawi -a cercare di andare avanti. Johnson è atteso più tardi alla Camera dai Comuni.

Il passo indietro degli ultimi due esponenti del governo, in protesta con le “inesattezze” fatte circolare inizialmente da Downing Street sul caso Pincher, portano a oltre una mezza dozzina gli abbandoni nelle posizioni junior dell’esecutivo, accanto alle dimissioni di due super ministri come il cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak, e il titolare della Salute, Sajid Javid.

 Le ultime dimissioni sono state presentate da Robin Walker, viceministro per gli Standard della Scuola in seno al dicastero dell’Istruzione, terzo abbandono da stamattina dopo quelli di ieri. In totale le defezioni hanno riguardato finora due ministri senior (il cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak, e il titolare della Salute, Sajid Javid), tre viceministri, 5 sottosegretari e tre membri ausiliari della compagine.