Germania. Esplosione nell’impianto chimico di Leverkusen. 1 morto, 4 dispersi, 16 feriti

- Advertisement -

AgenPress – A Leverkusen, circa 20 chilometri a nord di Colonia sul fiume Reno, per la forte esplosione che ha prodotto un incendio in un impianto chimico.

Sono almeno 16 i feriti, di cui 4 in gravi condizioni, secondo le autorità cittadine, 4 dispersi ed 1 morto.

- Advertisement -

La colonna di fumo nero che si è levata in cielo ha spinto la polizia a chiedere ai residenti di rimanere nelle loro case e chiudere porte e finestre. L’esplosione è avvenuta alle 9.40 ora locale, causando l’incendio nel parco chimico, uno dei più grandi d’Europa. Le cause dell’esplosione e del successivo incendio non sono ancora chiare.

La Currenta, società che gestisce il parco, conferma che un corpo è stato recuperato. Almeno 16 persone sono rimaste ferite e quattro sono ancora disperse dopo l’incidente di Leverkusen.

“Siamo profondamente preoccupati per questo tragico incidente e per la morte del nostro dipendente”, ha detto il direttore del parco chimico, Lars Friedrich, in una nota. La città di Leverkusen ha detto che l’esplosione si è verificata nel deposito serbatoi per solventi. La società ha comunicato anche che l’incendio, scoppiato in un serbatoio nel parco chimico di Leverkusen e che minacciava di estendersi al serbatoio vicino contenente 100.000 litri di liquido infiammabile e di provocare una seconda esplosione, è stato domato.  L’esplosione ha messo in allarme la città con una immensa nube nera che si è levata in cielo. La protezione civile tedesca ha classificato l’esplosione come “una minaccia estrema” e ha chiesto ai residenti di rimanere all’interno delle abitazioni e tenere le finestre e le porte chiuse, ha riferito l’agenzia di stampa tedesca Dpa.

- Advertisement -

Sono stati schierati vigili del fuoco che stanno lavorando per riportare la situazione sotto controllo e furgoni per il rilevamento dell’inquinamento.  Il quotidiano Koelner Stadt-Anzeiger ha riferito che l’esplosione ha avuto luogo nel quartiere di Buerrig in un impianto di incenerimento dei rifiuti pericolosi.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati