Germania. Seconda fase emergenza. Habeck: “ridurre il gas ora guardando ai prossimi mesi invernali”

- Advertisement -

AgenPress – La Germania ha attivato la seconda fase del suo piano di emergenza in tre fasi per l’approvvigionamento di gas naturale.

Lo ha annunciato giovedì il ministro dell’Economia e vice cancelliere del paese Robert Habeck. “D’ora in poi il gas scarseggerà”. L’estate è “ingannevole”, “ma l’inverno arriva e dobbiamo riempire i depositi”,.

- Advertisement -

Habeck ha invitato i tedeschi a ridurre il consumo di carburante come parte di uno sforzo nazionale. ”Chiediamo ora di ridurre il consumo di gas”, in particolare guardando ”i prossimi mesi invernali”.

Il ministro ha affermato che la decisione del governo di aumentare il livello di “allarme” segue i tagli alle consegne russe effettuati dal 14 giugno e il continuo alto prezzo di mercato del gas. Habeck ha affermato che la terza e più alta fase è il livello di “emergenza”.

La Germania dipende fortemente dal gas di Mosca per alimentare le sue case e l’industria pesante, ma è riuscita a ridurre la quota di Mosca delle sue importazioni fino al 35% dal 55% prima dell’inizio della guerra in Ucraina.

- Advertisement -

Habeck ha affermato che la sicurezza dell’approvvigionamento è attualmente garantita nonostante il “peggioramento della situazione del mercato del gas” degli ultimi giorni. L’impennata dei prezzi è stata “la strategia del [presidente russo Vladimir] Putin per turbarci, aumentare i prezzi e dividerci”.

“Siamo in un confronto economico con la Russia”. Habeck ha affermato “che mentre gli impianti di stoccaggio del gas sono attualmente riempiti fino al 58% della capacità – più che in questo periodo dell’anno scorso – l’obiettivo di raggiungere il 90% entro dicembre non sarà raggiungibile senza ulteriori misure”.

 

 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati