Giappone. In migliaia rendono omaggio a Shinzo Abe. Funerali privati al tempio Zojoji di Tokio

- Advertisement -

AgenPress – Migliaia di persone in lutto rendono omaggio all’ex primo ministro giapponese Shinzo Abe.

Il funerale privato, aperto solo ad amici e parenti stretti, è in corso al tempio Zojoji di Tokyo.

- Advertisement -

Dopo il funerale, il carro funebre con il corpo di Abe proseguirà attraverso il centro di Tokyo.

Il 67enne è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco venerdì scorso mentre pronunciava un discorso elettorale a Nara, nel sud del Giappone.

All’interno del tempio Zojoji si svolgono riti buddisti. Fuori e in tutta Tokyo, le bandiere sventolano a mezz’asta.

- Advertisement -

Il tempio è una struttura secolare con un significato storico e culturale, che ospita le tombe dei sovrani militari giapponesi del periodo Edo.

Lunedì sera si è tenuta  anche una veglia funebre privata,  alla presenza della sua vedova, Akie Abe, di altri parenti e ospiti.

Dopo il servizio funebre, il carro funebre  sarà portato dal tempio alla sala funebre di Kirigaya per la cremazione.

Lungo la strada, il carro funebre passerà da luoghi significativi tra cui l’ufficio del Primo Ministro, l’edificio del Parlamento e il quartier generale del Partito Liberal Democratico di Abe. Nel complesso dell’ufficio del Primo Ministro, il personale dell’ufficio starà fuori per salutarlo.

Abe è stato il primo ministro giapponese più longevo del dopoguerra e uno dei suoi politici più influenti.

Shinzo Abe “ha fatto così tanto”, motivo per cui è stato il leader più longevo del paese, ha detto martedì un professore dell’Università di Shizuoka.

Abe è entrato in carica in un momento in cui il Giappone “soffriva di uno yen forte” e “gli esportatori stavano lottando”, ha affermato Seijiro Takeshita, professore di gestione e informazione. Ha iniziato a riavviare l’economia, lanciando un grande esperimento popolarmente noto come “Abenomics“, ha detto Takeshita.

L’omonima strategia economica di Abe includeva tre cosiddette frecce: massicci stimoli monetari, aumento della spesa pubblica e riforme strutturali.

Gli alleati di Abe hanno elogiato la politica per rilanciare l’economia giapponese e aumentare la fiducia dei consumatori e degli investitori. Ma dopo un inizio forte, ha vacillato e nel 2015 Abe  ha lanciato  “tre nuove frecce” progettate per aumentare il prodotto interno lordo. Qualsiasi speranza che alla fine potesse centrare il segno è stata delusa quando il Covid-19 ha travolto il paese nel 2020, portando il Giappone in recessione.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati