Home Estero Giappone. Treno in ritardo di 1 minuto, azienda detrae 49 centesimi dallo...

Giappone. Treno in ritardo di 1 minuto, azienda detrae 49 centesimi dallo stipendio. Macchinista fa causa

0
72

AgenPress – La compagnia ferroviaria difende il taglio dei salari, dicendo “niente lavoro, niente paga”.  I treni giapponesi sono ampiamente elogiati per la loro puntualità, ma questo cronometraggio preciso e puntuale è ora al centro di una disputa tra un macchinista e la West Japan Railway Company .

Secondo i rapporti, l’autista  che lavora per la filiale di Okayama di JR West, chiede il pagamento di 56 yen (0,49 dollari USA) di salari non pagati dopo un incidente verificatosi durante il suo turno il 18 giugno dello scorso anno.

Secondo il sito di notizie giapponese Soranews24, l’uomo senza nome avrebbe dovuto pilotare un treno vuoto per la stazione di Okayama, nel sud del Paese, ma è arrivato al binario sbagliato in attesa di prendere il posto del conducente precedente.

Quando si rese conto del suo errore e si precipitò al binario corretto, il trasferimento tra i due macchinisti era stato ritardato di due minuti, causando un ritardo di un minuto nella partenza del treno e un minuto di ritardo nello stoccaggio del treno a il deposito.

JR West inizialmente ha agganciato l’uomo a 85 yen ($ 0,75; $ 0,55), ma in seguito ha accettato di ridurre la multa a 56 yen dopo che l’autista ha portato il caso all’ufficio di ispezione degli standard di lavoro di Okayama.

Tuttavia, il dipendente ha rifiutato di accettare la riduzione e ha sostenuto che il ritardo non ha causato alcuna interruzione effettiva degli orari o dei passeggeri poiché il treno era vuoto durante l’incidente.

Ma la società afferma di aver applicato il “principio no work, no pay”, come farebbe per l’arrivo in ritardo di un dipendente o un’assenza inspiegabile.

L’autista ha portato il suo caso al tribunale distrettuale di Okayama a marzo, dove ora chiede i danni.

Ritenendo ancora che ciò fosse irragionevole, dato che l’errore non ha causato danni alla compagnia e nessuna interruzione degli orari dei treni poiché il treno era vuoto, l’autista ha deciso di portare la questione al tribunale distrettuale di Okayama a marzo.

L’autista ora chiede un risarcimento di 43 yen , che è stato detratto per il ritardo di un minuto, 13 yen per gli straordinari creati dal ritardo e 2,2 milioni di yen (19.407) per l’angoscia mentale .

Il sistema ferroviario giapponese è noto per la sua affidabilità. Nel 2017 una compagnia ferroviaria si è scusata dopo che uno dei suoi treni ha lasciato una stazione con 20 secondi di anticipo.

E se un treno ha un ritardo superiore ai cinque minuti, ai passeggeri viene rilasciato un certificato che possono utilizzare come scusa per il ritardo.