Dati Covid in tempo Reale

All countries
245,072,311
Confermati
Updated on 26 October 2021 16:47
All countries
220,409,905
Ricoverati
Updated on 26 October 2021 16:47
All countries
4,974,703
Morti
Updated on 26 October 2021 16:47

Giochi. Lego si impegna a rimuovere i “pregiudizi di genere” dai suoi prodotti

- Advertisement -
AgenPress – Lego ha annunciato l’intenzione di rimuovere il pregiudizio di genere dai suoi prodotti, dopo che uno studio commissionato dal marchio ha rilevato che le ragazze sono ostacolate da atteggiamenti “disuguali e restrittivi” nei confronti della creatività e del gioco.
Sebbene il produttore di giocattoli danese non abbia delineato modifiche specifiche ai suoi prodotti o al marketing, ha annunciato lunedì di essersi impegnato a garantire che siano “liberi da pregiudizi di genere e stereotipi dannosi”.
La mossa arriva dopo che i ricercatori hanno intervistato quasi 7.000 bambini e genitori in sette paesi sulle loro opinioni su carriere, attività extrascolastiche e giocattoli. Lo studio, condotto per conto di Lego dall’omonimo istituto di ricerca dell’attrice Geena Davis, ha rilevato che il 76% dei genitori incoraggerebbe i propri figli a giocare con i mattoncini Lego, mentre solo il 24% lo farebbe con le proprie figlie.
Pubblicato in concomitanza con la Giornata internazionale della ragazza delle Nazioni Unite, il rapporto ha anche scoperto che i genitori avevano quasi cinque volte più probabilità di incoraggiare le ragazze a travestirsi rispetto ai ragazzi e circa quattro volte più probabilità di incoraggiare le ragazze a ballare o cucinare e cuocere al forno. 
Al contrario, i genitori erano molto più propensi a incoraggiare i ragazzi a giocare a giochi di programmazione o a praticare sport.
Lego ha affermato in un comunicato stampa che c’era “la necessità per la società di ricostruire le percezioni, le azioni e le parole per sostenere l’emancipazione creativa di tutti i bambini”.
“I vantaggi del gioco creativo, come la costruzione di fiducia, creatività e capacità di comunicazione, sono avvertiti da tutti i bambini, eppure continuiamo a sperimentare stereotipi secolari che etichettano le attività come adatte solo a un genere specifico”, ha affermato Julia Goldmin, capo marketing di Lego Group. ufficiale, in una nota.
Impegnandosi a rendere Lego “più inclusivo”, il marchio ha anche annunciato una nuova campagna intitolata “Ready for Girls”, che celebra la creatività femminile. Una serie di cortometraggi di accompagnamento mette in luce i successi di ragazze e giovani donne tra cui Fatima Alkaabi, la “più giovane inventrice” negli Emirati Arabi Uniti, e Chelsea Phaire, 11 anni, che ha fondato un ente di beneficenza che fornisce forniture d’arte ai bambini svantaggiati in America .
“Sappiamo di avere un ruolo da svolgere nel rimediare a questo problema e questa campagna è una delle numerose iniziative che stiamo mettendo in atto per aumentare la consapevolezza del problema e garantire che il gioco Lego sia il più inclusivo possibile”.
Lego è stato precedentemente criticato per aver rafforzato gli stereotipi di genere. Nel 2011, la gamma “Lego Friends” del marchio è stata criticata per aver preso di mira le ragazze con saloni di bellezza rosa e pasticcerie di cupcake. 
Ma il marchio ha anche sostenuto l’inclusione negli ultimi anni, con un set a tema LGBTQ color arcobaleno chiamato “Everyone is Awesome” (un riferimento a una canzone di “The Lego Movie”) che è uscito sugli scaffali a maggio.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati