Giubileo della Regina. Stonehenge si illumina con le immagini di Elisabetta II

- Advertisement -
AgenPress – In vista delle celebrazioni del Giubileo di platino della regina Elisabetta II, che celebrano i 70 anni del suo regno, non sono mancati il ​​volto del monarca britannico di 96 anni su magliette, targhe commemorative e bandiere decorative della “Team Queen”.
Ora, anche Stonehenge è stata adornata con le sembianze della regina, grazie a English Heritage, un ente di beneficenza che gestisce siti storici in tutto il paese. 
Lunedì, l’organizzazione ha pubblicato su Twitter di aver “messo insieme due icone britanniche” proiettando i ritratti di Elisabetta II sull’enigmatica attrazione archeologica di 5.000 anni fa, un’immagine per ogni decennio del suo regno.
L’installazione temporanea, intesa come un ” affascinante omaggio alla regina, ha diviso le opinioni sui social media. Alcuni hanno definito il tributo “bello”, mentre altri hanno preso in giro. “Hanno fatto sembrare Stonehenge una collezione di accendini commemorativi per negozi”, ha scritto un utente , mentre un altro l’ha definita “completamente libera”. C’erano anche post in cui si chiedeva perché il sito fosse utilizzato in questo modo, quando alcuni lo considerano sacro e con un significato religioso.
L’anello di pietre erette, alcune alte fino a 30 piedi, è una prima e misteriosa meraviglia dello sforzo umano e dell’ingegneria, con i suoi metodi di costruzione e scopo ancora in fase di studio e dibattuto.
Stonehenge è stata anche a lungo considerata un luogo di cerimonie pagane e oggi continua ad attirarne migliaia per i solstizi d’estate e d’inverno, quando l’asse centrale dei megaliti si allinea rispettivamente con l’alba e il tramonto. Uno studio recente ha concluso, tuttavia, che questa particolare caratteristica fa parte della sua funzione, suggerendo che Stonehenge fosse in realtà progettato per essere un enorme calendario solare.
La regina non è la prima ad avere il viso proiettato sulle pietre. Nel 2020, otto lavoratori dei settori dell’arte e del patrimonio della Gran Bretagna sono stati presentati come parte di una campagna di apprezzamento per la realizzazione di progetti rivolti alla comunità durante la pandemia.
Anche il tributo a Stonehenge non sarà l’unica installazione di proiezione durante le celebrazioni. Più vicino a Buckingham Palace, il Marble Arch in uno degli ingressi di Hyde Park conterrà diversi ritratti della regina dalla collezione della National Portrait Gallery.
Stonehenge si trova ad Amesbury nello Wiltshire a circa 130 km a ovest di Londra, nella piana di Salisbury. Si stima che la sua costruzione sia stata sviluppata nell’arco di ottanta generazioni, per circa 1.600 anni, e le pietre del sito devono il loro attuale allineamento ai lavori di ricostruzione avviati nella prima metà del Novecento.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati