Il Giappone richiede a Mosca le Isole contese. Replica, sono parte integrante della Federazione russa

- Advertisement -

AgenPress – Con il deterioramento delle relazioni tra Russia e Giappone a causa della guerra in Ucraina, il Giappone, per la prima volta in quasi 20 anni, ha descritto quattro isole contese come “occupate illegalmente” dalla Russia.

Le relazioni tra Russia e Giappone si sono inasprite da quando l’invasione dell’Ucraina è stata lanciata a febbraio e questa sembra essere la prima volta che il Giappone ha invocato un linguaggio simile in quasi due decenni.

- Advertisement -

Il Ministero degli Affari Esteri giapponese ha anche definito le isole, che la Russia chiama le Kuril meridionali, come “Territori del Nord” nel suo rapporto diplomatico annuale pubblicato venerdì.

Secondo l’emittente pubblica giapponese NHK, il Giappone non si riferisce alle isole come “occupate illegalmente” dal 2003.

Il rapporto afferma che il Giappone vede le isole come “territori giapponesi sui quali il Giappone detiene diritti sovrani, ma sono attualmente occupati illegalmente dalla Russia”.

Situato al largo dell’isola giapponese di Hokkaido, i territori contesi furono conquistati dalle forze sovietiche in seguito alla resa del Giappone alle forze alleate nel 1945.

- Advertisement -

Il disaccordo su chi ha la legittima proprietà di queste isole ha portato a una delle controversie territoriali irrisolte più lunghe al mondo, causando attriti tra Giappone e Russia per decenni. 

Nel 2019 i leader di Russia e Giappone hanno dichiarato in un incontro a Mosca di rimanere impegnati a firmare alla fine un trattato di pace, decenni dopo la fine della seconda guerra mondiale, ma che permangono gravi differenze sul destino di un piccolo gruppo  di isole al largo della costa del Giappone .

Il territorio conteso, situato al largo dell’isola giapponese di Hokkaido, è costituito da quattro isole separate: Iturup, conosciuta in giapponese come Etorofu, Kunashir, o Kunashiri, Shikotan e il gruppo di isolotti di Habomai.

Le isole furono occupate dalle forze sovietiche alla fine della seconda guerra mondiale, quando furono espulsi ben 17.000 cittadini giapponesi. Circa 19.000 coloni vivono attualmente sulle isole,  secondo la  società di intelligence Stratfor.

Immediata la replica di Mosca.  Sono parte integrante del territorio della Federazione russa, dice il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov aggiungendo che in questo periodo “è molto difficile parlare dei trattati di pace, ora che il Giappone è diventato uno dei Paesi nemici e si è unito ad una serie di azioni ostili contro la Russia”. 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati