India. I lupi a rischio estinzione, ne rimangono 3100. Uccisi da allevatori e pastori

- Advertisement -

AgenPress – Il lupo indiano, che secondo gli esperti appartiene ad una specie più vecchia di un milione di anni rispetto alla altre note in tutto il mondo, è poco più numeroso della tigre, altra specie a rischio estinzione, con una presenza di circa 2900 esemplari.

Secondo uno studio condotto dal Wildlife Institute of India  nel Paese vivono appena 3100 esemplari, numero che li porta ad essere inseriti nella razza a rischio estinzione.

- Advertisement -

Gli stati indiani con la più ampia concentrazione di lupi sono il Madhya Pradesh, Rajasthan, Gujarat e Maharashtra; e in tutti capita spesso che pastori e allevatori li uccidano per salvare il bestiame dalle loro aggressioni.

Secondo la ricerca, curata dal direttore del WII, YV Jhala, il lupo riveste un ruolo unico nella vicenda evolutiva della specie, ma proteggerlo è un compito particolarmente complesso: i lupi vivono prevalentemente liberi, muovendosi in zone aperte, e si adattano difficilmente alla vita nelle riserve.

“Oltre al degrado del suo habitat, modificato dall’industrializzazione di aree sempre più ampie e dalle nuove superstrade, la sopravvivenza del lupo è minacciata dall’ibridazione con i cani, da molte malattie e dalla continua lotta con i pastori”, dice Jhala.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati