Iran. Turista francese arrestato per “spionaggio”. Aveva ripreso con un drone “aree proibite”

- Advertisement -

AgenPress – Il turista francese Benjamin Briere, arrestato in Iran 10 mesi fa, è accusato di “spionaggio e propaganda contro il sistema”, ha detto lunedì a Reuters uno dei suoi avvocati Saeid Dehghan.

“Domenica 15 marzo, è stato accusato di due capi di imputazione per spionaggio e propaganda contro la Repubblica islamica”, ha detto Dehghan, aggiungendo che Briere rischia una pena detentiva a lungo termine.

- Advertisement -

 Il mese scorso, il ministero degli Esteri francese ha confermato che un cittadino francese era detenuto in Iran, aggiungendo che stava monitorando la situazione.

Dehghan ha detto che il 35enne è stato arrestato dopo aver pilotato un drone nel deserto vicino al confine tra Turkmenistan e Iran.

“Si trova nella prigione di Vakilabad, nella città di Mashhad. La sua salute è buona e ha accesso ai suoi avvocati e beneficia della protezione consolare e i funzionari dell’ambasciata francese sono stati in contatto regolare con lui “, ha detto Dehghan.

- Advertisement -

L’avvocato ha affermato di essere stato accusato di “propaganda contro il sistema” a causa di un post sui social media, in cui ha affermato che “l’hijab è obbligatorio” nella Repubblica islamica dell’Iran, ma non in altri paesi islamici.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati