Home Cronaca Isola Famosi, non passa inosservata la presenza di Luca Di Carlo, legale...

Isola Famosi, non passa inosservata la presenza di Luca Di Carlo, legale di Ilona Staller

0
52

AgenPress. La presenza dell’Avv. Luca Di Carlo, nello studio di Canale 5 durante la trasmissione “L’Isola dei Famosi”, non passa inosservata grazie anche al look molto appariscente, coordinato da occhiali da sole a dir poco stravaganti.

Né Ilary Blasi né Nicola Savino riescono più a fare a meno di Luca Di Carlo, ormai diventata una presenza fissa nello studio televisivo durante le puntate che si protrarranno fino alla fine di giugno.

L’opinionista Nicola Savino non perde mai l’occasione di imitarlo sia nello sguardo, sia nell’indossare gli stessi occhiali ormai diventati un “leit-motiv“.

Ma a parte il look eccentrico non dimentichiamoci i suoi trascorsi legali: dopo aver difeso Ilona Staller in alcune difficilissime cause, a cominciare da quella contro il suo ex marito Jeff Koons per la custodia del figlio Ludwig, fu legale anche di Michael Jackson e della famiglia di Pablo Escobar. Nel 2019 è stato nominato Legale di Luciano Casamonica.

Ma l’avvocato Luca Di Carlo è stato anche tra i primi a mettere sotto accusa le case farmaceutiche produttrici del vaccino, perché “non hanno adeguatamente avvertito dei rischi vitali che il vaccino comportava alle persone dopo l’inoculazione”.  

Estremo difensore dei diritti umani, ha denunciato le responsabilità dello Stato Italiano (durante il Governo Conte) alla Corte penale internazionale per il “crimine di democidio”. Al legale si sono uniti anche illustri giuristi, avvocati, ed ex magistrati.

Nella denuncia dell’Avvocato si legge: “La libertà del Governo reprime la libertà del popolo sovrano italiano accentrando tutti i poteri e disponendo delle forze pubbliche”. “E’ un governo non eletto dal popolo sovrano che accentra il potere e sancisce la fine della democrazia. “Finché l’umanità sarà sempre più divisa ci saranno padroni sempre più uniti“.

Lo stato di diritto si fonda sulla legalità-legittimità costituzionale da parte di chi rappresenta le Istituzioni in modo da garantire il rispetto della legalità. La separazione dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario è uno dei principi giuridici fondamentali dello Stato di diritto e della democrazia liberale ed oggi hanno perso l’originaria funzione”.

E’ l’artefice dell’Istituzione di un “Tribunale Internazionale per gli Animali”. “E’ giuridicamente e moralmente un obbligo che abbiamo nei confronti degli animali”. “A loro noi dobbiamo le nostre scuse per tutta la crudeltà che abbiamo riversato e continuiamo a farlo nei loro confronti. Gli animali incapaci di ribellarsi soccombono e soffrono agonie interminabili sotto il nostro miserabile dominio” – ha dichiarato in una recente intervista -.