Israele. Biden, l’Iran è più vicino ad avere le armi nucleari. Pronti ad usare la forza

- Advertisement -

AgenPress – Il presidente Joe Biden mercoledì ha aperto la sua prima visita in Medio Oriente da quando è entrato in carica offrendo ai leader israeliani ansiosi forti rassicurazioni sulla sua determinazione a fermare il crescente programma nucleare iraniano, dicendo che sarebbe disposto a usare la forza “come ultimo ricorrere.”

I commenti del presidente sono arrivati ​​in un’intervista a Channel 12 israeliana registrata prima che lasciasse Washington e trasmessa mercoledì, poche ore dopo che i leader politici del paese lo hanno accolto con una cerimonia di arrivo sul tappeto rosso all’aeroporto di Tel Aviv.

- Advertisement -

“L’unica cosa peggiore dell’Iran che esiste ora è un Iran con armi nucleari”, ha detto Biden. Alla domanda sull’uso della forza militare contro l’Iran, Biden ha detto: “Se questa fosse l’ultima risorsa, sì”.

L’alleato degli Stati Uniti Israele considera l’Iran il suo più grande nemico, citando il suo programma nucleare, i suoi appelli alla distruzione di Israele e il suo sostegno ai gruppi militanti ostili in tutta la regione.

Gli Stati Uniti e Israele dovrebbero annunciare una dichiarazione congiunta che consolida i loro stretti legami militari e rafforza gli appelli passati a intraprendere un’azione militare per fermare il programma nucleare iraniano. Un alto funzionario israeliano ha detto prima dell’arrivo di Biden che entrambi i paesi si sarebbero impegnati a “usare tutti gli elementi del loro potere nazionale contro la minaccia nucleare iraniana”. Il funzionario ha parlato in condizione di anonimato in attesa del rilascio formale della dichiarazione.

- Advertisement -

I leader israeliani hanno chiarito mentre celebravano l’arrivo di Biden che il programma nucleare iraniano era l’argomento principale della loro agenda.

“Discuteremo della necessità di rinnovare una forte coalizione globale che fermi il programma nucleare iraniano”, ha affermato il primo ministro israeliano Yair Lapid, salutando il presidente democratico alla cerimonia all’aeroporto di Tel Aviv.

Biden ha detto che non avrebbe rimosso il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche iraniane dall’elenco statunitense delle organizzazioni terroristiche, anche se ciò avrebbe impedito all’Iran di rientrare nell’accordo nucleare iraniano.

Le sanzioni all’IRGC, che ha compiuto attacchi regionali, sono state un punto fermo nei negoziati per riportare l’Iran al rispetto dell’accordo inteso a impedirgli di avere un’arma nucleare. L’Iran ha annunciato la scorsa settimana di aver arricchito l’uranio fino al 60% di purezza, un passo tecnico rispetto alla qualità delle armi.

L’Iran insiste che il suo programma è per scopi pacifici, anche se gli esperti delle Nazioni Unite e le agenzie di intelligence occidentali affermano che l’Iran ha avuto un programma nucleare militare organizzato fino al 2003.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati