Ius scholae. Letta: chi è contrario vuole solo razza italiana. Qualcosa di inaccettabile”

- Advertisement -

AgenPress –  “Questa legge non è lo ius soli: se fanno barricate anche sullo ius scholae vuol dire che alla fine non vogliono nessuno che non abbia continuità con la razza italiana, qualcosa di inaccettabile”. Lo afferma il segretario del Pd, Enrico Letta, in sede di replica alla Direzione del partito.

“Se si mettono di traverso  vuol dire che non li vogliono e puntano a costruire una propaganda per scacciare la diversità”.

- Advertisement -

“Vedere i commenti alle mie parole è impressionante: è un florilegio del benaltrismo. Si poteva fare prima il lavoro, la precarietà, tutto questo perchè pensiamo che serva questa legge che consenta ai ragazzi che hanno studiato da noi di diventare cittadini italiani. Non è solo la concessione di un diritto”, ha aggiunto.

“E’ una legge di interesse nazionale dell’Italia. Chi non lo capisce non ha idea delle tendenze demografiche del nostro Paese, una realtà dove non ci sono più giovani. E serve un’integrazione di chi viene da lontano o è figli di chi viene da lontano. I patrioti siamo noi, non la Meloni. Se non lo capiscono non sanno nulla dell’Italia del futuro”.

“Rimango senza parole se si pensa di fare cadere un governo se non si vogliono dare diritti. Sullo ius scholae non arretriamo di un millimetro. Il metodo della Lega e di Salvini è incomprensibile: è un tema parlamentare non di governo. Cosa avremmo dovuto fare noi quando cadde il ddl Zan?. Non subiremo ricatti sulla testa di queste famiglie, di questi ragazzi”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati