Kiev. Sscultura ritrae “Putler” con una pistola in bocca. “Il suggerimento è chiaro?”

- Advertisement -

AgenPress – Nel centro di Kiev è stata installata un’installazione scultorea temporanea “Zastrelys” con un messaggio al presidente russo Vladimir Putin .

L’autore dell’opera è uno scultore Dmytro Iv, che crea monumenti, sculture di parchi e opere da cavalletto.

- Advertisement -

L’installazione allude al leader del Terzo Reich, Adolf Hitler, che, rendendosi conto che tutti i suoi piani erano falliti, si sparò nel suo bunker. Anche il presidente russo Vladimir Putin è seduto in un bunker mentre le forze armate picchiano valorosamente l’occupante, in particolare le sue armi sul campo di battaglia. Quindi a Putin è stata offerta una via d’uscita simile.

L’installazione allude al leader del Terzo Reich, Adolf Hitler, che, rendendosi conto che tutti i suoi piani erano falliti, si sparò nel suo bunker. Anche il presidente russo Vladimir Putin è seduto in un bunker mentre le forze armate picchiano valorosamente l’occupante, in particolare le sue armi sul campo di battaglia. Quindi a Putin è stata offerta una via d’uscita simile.

“Questa è la mia visione intransigente di ciò che sta accadendo nel mio paese d’origine. Putin è un criminale di guerra. E sa che ha due modi. Il primo è sedersi sul banco degli imputati e il secondo è spararsi”, ha detto lo scultore Dmitry Iv di Kharkov autore dell’installazione di metallo arrugginito di quattro metri. Ha detto alla pubblicazione che l’idea di realizzare un tale oggetto d’arte gli è venuta dopo l’inizio di un’invasione russa su vasta scala dell’Ucraina.

- Advertisement -

E’ stato eretto di fronte al mercato della Bessarabia, dove un tempo sorgeva un monumento a Vladimir Lenin , riferisce Segodnya .

Quando gli occupanti hanno attaccato la nostra terra, ho avuto l’idea di realizzare una scultura dura moderna. Questa è la mia visione dura di ciò che sta accadendo nel mio paese d’origine. Putin è un criminale di guerra. E sa di avere due opzioni. La prima è quella di sedersi in panchina gli imputati, e il secondo – a sparare. Quindi è apparso lo slogan di questo lavoro: “Putler, il suggerimento è chiaro?” – ha detto Yves.

Dmitry Iv ha lavorato a questa installazione a Leopoli per un mese e mezzo senza giorni di riposo, 10-12 ore al giorno. Al momento non si sa per quanto tempo resisterà al mercato della Bessarabia, ma l’autore ha espresso la speranza che l’oggetto non venga rimosso fino alla vittoria dell’Ucraina sulla Russia in una guerra su vasta scala.

“C’è un trucco nell’installazione, che non si è ancora rivelato. Se la scultura è posizionata rigorosamente a sud, dalle 12:00 alle 14:00, sul viso di Putin saranno visibili i baffi, come quelli di Hitler. Fino a questo momento l’idea si è rivelata, è in questo posto”, ha condiviso lo scultore.

Ricordiamo che vicino al luogo in cui ora si trova la scultura “Spara” c’era un monumento a Lenin. L’8 dicembre 2013 è stato abbattuto dai manifestanti di Euromaidan con l’aiuto di cavi. Da allora, il luogo è stato visitato da molti oggetti d’arte, da un water dorato a una gigantesca mano blu.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati