Kiev. Zelensky, Putin come Hitler. Condannato e maledetto dagli antenati. Vinceremo noi!

- Advertisement -

AgenPress – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha rilasciato un videomessaggio per commemorare la vittoria sulla Germania nazista nella seconda guerra mondiale e affermare che il suo paese vincerà la guerra con la Russia.

Zelensky ha anche affermato che l’Ucraina non darebbe “un solo pezzo della nostra terra” alla Russia.

- Advertisement -

“Stiamo lottando per una nuova vittoria. La strada per raggiungerla è difficile ma non abbiamo dubbi che vinceremo”.

La Russia celebra oggi l’anniversario anche con le sue parate annuali del Giorno della Vittoria in tutto il paese, che celebrano la vittoria dell’Unione Sovietica sulla Germania nazista.

 “Solo un pazzo può sperare di ripetere 2194 giorni di guerra” della Seconda guerra mondiale: “colui che sta ripetendo oggi gli orribili crimini del regime di Hitler, seguendo la filosofia dei nazisti e replicando tutto quello che hanno fatto. E’ condannato. Perché è stato maledetto da milioni di antenati quando ha cominciato ad imitare il loro assassino. E allora perderà tutto”, ha aggiunto senza nominare Putin.

- Advertisement -

 “Non ci sono catene che possano legare il nostro spirito libero. Non c’è occupante che possa mettere radici nella nostra terra libera. Non c’è invasore che possa governare il nostro popolo libero. Prima o poi, vinceremo”.

“Stiamo lottando per la libertà dei nostri figli, e quindi vinceremo. Non dimenticheremo mai cosa hanno fatto i nostri antenati durante la Seconda guerra mondiale, in cui morirono più di otto milioni di ucraini. Molto presto ci saranno due Giorni della Vittoria in Ucraina. E qualcuno non ne avrà nessuno”, ha detto ancora.

 “Abbiamo vinto allora. Vinceremo ora. E Khreshchatyk vedrà la parata della vittoria: la vittoria dell’Ucraina!” 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati