La Polonia si rifiuta di pagare il gas in rubli, la Gazprom sospende fornitura dalle 8 di domani

- Advertisement -

AgenPress –  La Polonia deve pagare entro oggi le forniture di gas russo rispettando la nuova procedura, che prevede l’uso del rublo. Lo fa sapere Gazprom, citata dalla Tass, dopo aver smentito di aver già sospeso le forniture attraverso il gasdotto Yamal.

“Oggi la Polonia è obbligata a pagare per le forniture di gas rispettando la nuova procedura di pagamento”, ha dichiarato il portavoce della compagnia Sergey Kupriyanov. 

- Advertisement -

Nelle ore successive la principale società di gas polacca PGNiG afferma di essere stata informata da Gazprom che a partire dalle 8 di domani tutte le consegne di il gas naturale saranno sospese. Lo riporta Bloomberg, specificando che PGNiG ritiene che questo passo costituisca una violazione del contratto relativo al gasdotto Yamal, con la stessa società polacca che ribadisce di rifiutarsi di pagare il gas russo in rubli. PGNiG anticipa che chiederà il risarcimento dei danni per violazione del contratto.

Notizia confermata in serata, quando Gazprom ha fatto sapere che da domani mattina saranno sospese le forniture di gas alla Polonia attraverso il gasdotto Yamal. Lo ha riferito in una nota l’operatore polacco dell’impianto, PGNiG, citato da Interfax, spiegando di aver ricevuto una notifica dalla compagnia russa secondo cui le forniture verranno “totalmente interrotte” dalla 9 di domani, ora di Mosca (le 8 locali).

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati