La Russia bombarda parti dell’Ucraina nel tentativo di distruggere le armi occidentali

- Advertisement -

AgenPress – Lamentando che l’Occidente sta “riempiendo l’Ucraina di armi”, la Russia ha bombardato le stazioni ferroviarie e altri punti di rifornimento in tutto il paese, mentre l’Unione Europea si è mossa per punire ulteriormente Mosca per la guerra mercoledì proponendo un divieto sulle importazioni di petrolio , una fondamentale fonte di reddito.

Il sindaco di Mariupol ha denunciato pesanti combattimenti  nell’acciaieria Azovstal, che rappresentava l’ultima sacca della resistenza ucraina nella città portuale meridionale in rovina. Ma un funzionario russo ha negato che le truppe di Mosca stessero prendendo d’assalto lo stabilimento, come hanno affermato i comandanti ucraini il giorno prima.

- Advertisement -

L’esercito russo ha dichiarato di aver utilizzato missili lanciati dal mare e dall’aria per distruggere impianti di energia elettrica in cinque stazioni ferroviarie in tutta l’Ucraina, mentre artiglieria e aerei hanno colpito anche roccaforti di truppe e depositi di carburante e munizioni.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha accusato la Russia di “fare ricorso a tattiche di terrorismo missilistico per diffondere la paura in tutta l’Ucraina”.

La raffica di attacchi arriva mentre la Russia si prepara a celebrare il Giorno della Vittoria il 9 maggio, che segna la sconfitta dell’Unione Sovietica contro la Germania nazista. Il mondo sta aspettando se il presidente russo Vladimir Putin sfrutterà l’occasione per dichiarare una vittoria o espandere quella che chiama “operazione militare speciale”.

- Advertisement -

Una dichiarazione di guerra totale consentirebbe a Putin di introdurre la legge marziale e mobilitare i riservisti per compensare le significative perdite di truppe.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha respinto la speculazione come “una sciocchezza”.

Nel frattempo, la Bielorussia, che la Russia ha utilizzato come base per la sua invasione, ha annunciato mercoledì l’inizio delle esercitazioni militari. Un alto funzionario ucraino ha affermato che il Paese sarà pronto ad agire se la Bielorussia si unirà ai combattimenti.

In questo momento esplosioni sono state udite a Odessa. Lo riporta Ukraina 24, che ha già reso conto di esplosioni in corso in diverse città del paese.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati