La Russia interrompe la fornitura di gas naturale alla Danimarca. Frederiksen: “E’ del tutto inaccettabile”

- Advertisement -

AgenPress – La più grande compagnia energetica danese ha dichiarato che la Russia ha interrotto la fornitura di gas mercoledì perché si è rifiutata di pagare in rubli, l’ultima escalation dell’energia europea durante la guerra in Ucraina .

La Russia aveva precedentemente interrotto le forniture di gas naturale a Finlandia, Polonia e Bulgaria per aver rifiutato una richiesta di pagamento in rubli. E martedì il rubinetto è stato chiuso ai Paesi Bassi.

- Advertisement -

La società energetica danese Ørsted ha affermato di aspettarsi ancora di essere in grado di servire i propri clienti.

“Siamo fermi nel nostro rifiuto di pagare in rubli e ci stiamo preparando per questo scenario”, ha affermato Mads Nipper, CEO di Ørsted. “La situazione è alla base della necessità che l’UE diventi indipendente dal gas russo accelerando la costruzione di energie rinnovabili”.

In risposta alle sanzioni occidentali imposte alla Russia per l’invasione dell’Ucraina, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto in cui si afferma che gli acquirenti stranieri devono pagare in rubli per il gas russo a partire dal 1 aprile.

- Advertisement -

Mosca ha offerto ai clienti che ricevevano il suo gas naturale di aprire un conto in dollari o euro presso la terza banca più grande della Russia, Gazprombank, quindi un secondo conto in rubli. L’importatore pagherebbe la bolletta del gas in euro o dollari come specificato nei contratti e indirizzerebbe la banca a scambiare il denaro in rubli.

“Questo è del tutto inaccettabile”, ha detto il primo ministro danese Mette Frederiksen. “Questa è una specie di ricatto da parte di Putin. Continuiamo a sostenere l’Ucraina e prendiamo le distanze dai crimini commessi da Putin e dalla Russia”.

Il colosso statale russo del gas Gazprom ha confermato mercoledì di aver interrotto le forniture di gas a Shell Energy Europe e alla danese Ørsted dopo che le due società si sono rifiutate di rispettare il meccanismo di pagamento in rubli.

Gazprom ha affermato di non aver ricevuto pagamenti da nessuna delle due società per il gas fornito ad aprile e quindi ha sospeso le consegne.

L’Agenzia danese per l’energia ha affermato che nelle prime 18 settimane del 2022, il gas russo ha rappresentato circa il 25% del consumo di gas dell’UE. L’agenzia ha affermato che la perdita della fornitura da parte della Danimarca non avrebbe conseguenze immediate

“Abbiamo ancora gas in Danimarca e i consumatori possono ancora ricevere gas”, Kristoffer Böttzauw, capo dell’Agenzia danese per l’energia. ha detto in una nota lunedì. “Ma abbiamo dei piani pronti se la situazione dovesse peggiorare”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati