L’Italia ordina il sequestro dello yacht da 700 mln di dollari di Putin

- Advertisement -

AgenPress – L’Italia ha ordinato il sequestro di uno yacht da 700 milioni di dollari legato al presidente russo Vladimir Putin.

Lo Scheherazade è in riparazione in un porto della Toscana da settembre dello scorso anno.

- Advertisement -

Il ministero delle finanze italiano ha affermato che il proprietario della barca aveva legami con “elementi di spicco del governo russo”.

È stato sequestrato in base alle sanzioni dell’UE introdotte in seguito all’invasione russa dell’Ucraina che ha visto la confisca di altre navi.

Il ministero delle finanze italiano ha affermato che il proprietario della barca aveva legami con “elementi di spicco del governo russo”.

- Advertisement -

È stato sequestrato in base alle sanzioni dell’UE causate dall’invasione russa dell’Ucraina che ha visto la confisca di altre navi.

Il proprietario esatto della Scheherazade non è stato stabilito, ma i funzionari statunitensi hanno detto al New York Times che potrebbe appartenere al presidente russo.

I sostenitori del leader dell’opposizione russa Alexei Navalny hanno anche collegato la nave da 140 metri al presidente Putin.

Altri rapporti suggeriscono che lo yacht, che ha due piattaforme di atterraggio per elicotteri e una piscina all’interno, sia di proprietà di Eduard Khudainatov, l’ex capo del colosso energetico russo Rosneft, che attualmente non è bersaglio delle sanzioni dell’UE.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati