Mariupol. Azov: “la Russia ha violato la promessa del cessate il fuoco. Aspri combattimenti”

- Advertisement -

AgenPress – Il  comandante ucraino all’interno delle rovine del complesso Azovstal a Mariupol ha registrato un videomessaggio in cui si afferma che continuano pesanti combattimenti.

“È stato il terzo giorno che il nemico ha fatto irruzione nel territorio di Azovstal. Sono in corso feroci combattimenti sanguinosi”, ha detto Sviatoslav Palamar, vice comandante   del reggimento di Azov .

- Advertisement -

“I difensori della città combattono da soli da 71 giorni con le forze schiaccianti del nemico e mostrano una tale resistenza ed eroismo che il Paese deve sapere cosa significa essere leale alla madrepatria”, ha detto Palamar su Telegram .

I russi hanno infranto la loro promessa di consentire ai civili di andarsene attraverso i corridoi di evacuazione giovedì.

“Ancora una volta, i russi hanno violato la promessa di una tregua e non hanno consentito l’evacuazione dei civili che continuano a nascondersi nei sotterranei dell’impianto di Azovstal. Invito la comunità mondiale a evacuare i civili”, ha affermato Palamar.

Ha anche rivolto un appello al presidente ucraino Volodymyr Zelensky, dicendo: “Mi rivolgo personalmente al comandante in capo supremo di prendersi cura dei soldati feriti che stanno morendo in una terribile agonia a causa di un trattamento improprio. Date l’opportunità di raccogliere i corpi di soldati in modo che gli ucraini possano dire addio ai loro eroi. Rispondere in modo appropriato a una situazione critica in cui il nemico non aderisce ad alcuna norma etica”.

- Advertisement -

Dopo che circa 100 civili sono stati in grado di lasciare lo stabilimento domenica, da allora nessuno è emerso. Si pensa che ci siano ancora tra i 200 ei 300 civili all’interno dell’impianto, inclusi 30 bambini. Da domenica è bombardato da terra, mare e aria.

Giovedì il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha respinto le notizie secondo cui l’esercito russo avrebbe fatto irruzione nel territorio dell’impianto, affermando che l’ordine del presidente russo Vladimir Putin di evitare l’assalto all’impianto era ancora in vigore.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati