Mariupol. I soldati russi demoliscono le case senza recuperare i corpi rimasti sotto le macerie

- Advertisement -

AgenPress. Nella città ucraina di Mariupol sono iniziate le demolizioni delle case colpite dalle bombe. Tutte le macerie, senza vedere se c’erano rimasti dei cadaveri, sono state portate nella discarica distrettuale.

Secondo il sindaco Vadim Boychenko, gli occupanti russi, insieme con i separatisti, hanno completamente distrutto 1.300 edifici a Mariupol, quindi il  bilancio delle vittime  potrebbe essere  superiore ai 22.000 annunciati.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati