Mariupol. Il racconto di Victoria. Cittadini stanno morendo di fame. Tre bambini morti di disidratazione

- Advertisement -

AgenPress – Victoria, 27 anni, che è riuscita a fuggire dalla città assediata di Mariupol, nel sud dell’Ucraina, racconta a 5 Live Breakfast di aver lasciato la famiglia mentre fuggiva in un villaggio a circa 20 km (12,5 miglia) di distanza.

“La mia città è assolutamente distrutta”, dice, con voce tremante mentre descrive di aver sentito i bombardamenti quotidiani degli attacchi russi.

- Advertisement -

“La gente sta nel seminterrato, ma non è sicuro. Stanno bombardando gli scantinati così duri che vengono distrutti”.

Dice che molte persone non hanno accesso a cibo e acqua.

“Tre bambini che conosco sono morti di disidratazione. Siamo nel 21° secolo e nella mia città i bambini stanno morendo di disidratazione. Stanno morendo di fame”.

- Advertisement -

Victoria aggiunge che non è stata in grado di aiutare altri membri della famiglia a lasciare Mariupol e desidera disperatamente “portarli fuori”.

“Rimarrò in Ucraina e cercherò di salvare la mia famiglia a Mariupol. Mariupol è la mia vita, non capisco perché dovrei lasciare la mia città, il mio paese a causa della Russia”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati