Mariupol. Le truppe russe hanno deportato quasi 40.000 persone in Siberia per lavorare

- Advertisement -

AgenPress – Le forze russe hanno deportato quasi 40.000 persone da Mariupol in Russia o nella Repubblica popolare separatista di Donetsk.

Lo ha detto martedì il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko durante un briefing presso il media center Ucraina-Ukrinform.

“Abbiamo già verificato le liste di coloro che sono stati deportati da Mariupol in Russia o il cosiddetto DPR. Quasi 40.000 persone. Ora hanno cominciato a nascondere queste liste. Purtroppo al momento non siamo in grado di verificare tutto, ma stiamo continuando il lavoro”, ha detto Boichenko. 
- Advertisement -

L’esercito russo “porta la popolazione locale alla periferia della Russia, nell’Estremo Oriente o in Siberia e lì la usa per vari lavori”, ha detto Boichenko, aggiungendo che ai residenti di Mariupol viene rilasciato un certificato di reinsediamento e sono coinvolti in “umiliazioni lavoro.”

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati