Mariupol. Palamar, non vogliamo arrenderci. Evacuare soldati feriti, hanno bisogno di cure

- Advertisement -

AgenPress – Nonostante la notizia che 100 civili siano in viaggio dall’acciaieria Azovstal di Mariupol, martoriata dalla guerra, verso il territorio controllato dall’Ucraina, uno dei comandanti afferma che molti feriti sono rimasti.

“Ci sono ancora feriti anche nello stabilimento. Non sono stati ancora evacuati, ma speriamo che vengano portati via da qui. Le loro condizioni sono gravi, hanno bisogno di cure mediche adeguate, un’alimentazione adeguata per riprendersi”, il capitano Svyatoslav Palamar, vice comandante del reggimento Azov, ha detto alla BBC.

- Advertisement -

I problemi di cibo e acqua sono rimasti, ha detto, ma quelli rimasti stanno “cercando di allungare ciò che abbiamo il più a lungo possibile”.

A parte la speranza che i civili rimasti vengano evacuati, ha detto, “siamo disposti a reagire e non intendiamo arrenderci”.

Ha detto che sperava che i funzionari ucraini e i leader di altri paesi “facessero tutto il possibile per evacuare la nostra guarnigione da Mariupol”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati