Mariupol. Putin deciso a continuare i bombardamenti fino alla resa della città

- Advertisement -

AgenPress –  Il presidente russo Vladimir Putin ha detto al Emmanuel Macron che i bombardamenti della città assediata termineranno solo quando le truppe ucraine si arrenderanno. Lo affermato il Cremlino in una nota.

Funzionari del palazzo francese dell’Eliseo hanno definito “catastrofica” la situazione della città e hanno aggiunto che “le popolazioni civili devono essere protette e devono lasciare la città se lo desiderano. Devono avere accesso agli aiuti alimentari, all’acqua e ai medicinali di cui hanno bisogno”.

- Advertisement -

Ma i funzionari francesi hanno detto che il leader russo aveva accettato di prendere in considerazione piani per evacuare i civili dalla città.

“Questa situazione umanitaria molto degradata è legata all’assedio della città da parte delle forze armate russe”.

La Francia, insieme a Turchia, Grecia e diversi gruppi umanitari, hanno presentato a Putin un piano per evacuare la città.

- Advertisement -

I funzionari hanno affermato che Putin ha detto a Macron che “penserà” alla proposta.

Ma nella lettura dell’appello, il Cremlino sembrava suggerire che Putin non avesse fornito tali assicurazioni.

Funzionari russi hanno detto che Putin ha detto al leader francese che “per risolvere la difficile situazione umanitaria in questa città, i militanti nazionalisti ucraini devono smettere di resistere e deporre le armi”.

La dichiarazione aggiungeva che Putin aveva fornito a Macron “informazioni dettagliate sulle misure adottate dall’esercito russo per fornire assistenza umanitaria di emergenza e garantire l’evacuazione sicura” dei civili dalla città assediata del sud-est.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati