Mariupol. Si tenta oggi l’evacuazione dei civili dall’acciaieria di Azovstal

- Advertisement -

AgenPress – Un convoglio sostenuto dalle Nazioni Unite e dal Comitato Internazionale della Croce Rossa tenterà di lasciare Mariupol oggi. Lo  ha affermato il consiglio comunale in un post di Telegram.

“Ci sono buone notizie. Con il supporto delle Nazioni Unite e della Croce Rossa, oggi sono state concordate altre due località per collocare le persone nel convoglio di evacuazione che lascerà Mariupol”, si legge nel post.

Il convoglio raccoglierà i civili in diversi punti di raccolta intorno a Mariupol prima di portarli in due villaggi vicino alla città ucraina meridionale di Berdiansk, secondo il consiglio comunale.

- Advertisement -

Le evacuazioni civili da Mariupol – che ha subito settimane di bombardamenti e attacchi aerei russi – sono state sospese domenica dalle autorità locali per “motivi di sicurezza”.

Prima dello stop,  circa 100 persone furono evacuate con successo dalle acciaierie assediate dell’Azovstal. Secondo recenti stime, in città rimangono ancora circa 100.000 civili.

La scorsa settimana, durante un incontro individuale con il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres a Mosca, il presidente russo Vladimir Putin ha concordato in linea di principio di consentire alle Nazioni Unite e alla Croce Rossa di assistere nelle evacuazioni civili da Mariupol.

- Advertisement -

“In centinaia rimangono ancora nei bunker”, ha affermato Denys Shleha della Guardia nazionale ucraina, aggiungendo che “sarebbero necessari almeno altri due sforzi di evacuazione per far uscire tutti”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati