Mariupol. Sindaco, i russi sono al centro della città. 300mila civili in trappola

- Advertisement -

AgenPress –  Il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko mi ha detto che i combattimenti hanno raggiunto il centro della città, confermando i precedenti rapporti russi.

I russi “sono stati molto attivi oggi – ha dichiarato – La battaglia con i tank e le mitragliatrici continua . Non è stato risparmiato il centro della città. Non c’è neanche un pezzetto di terra cittadina che non abbia segni della guerra”. Boichenko ha aggiunto che la popolazione si è rifugiata nei bunker per sfuggire alla battaglia.

- Advertisement -

Dice che oltre l’80% degli edifici residenziali è danneggiato o distrutto e il 30% di essi non può essere restaurato.

“Non c’è più centro città. Non c’è un piccolo pezzo di terra in città che non abbia segni di guerra”. 

L’operazione di salvataggio delle persone dai sotterranei di un teatro bombardato continua, aggiunge, senza fornire alcuna stima delle vittime.

- Advertisement -

Si pensa che ci siano ancora più di 300.000 civili intrappolati all’interno di Mariupol, con gran parte della città in rovina. Immagini non verificate stanno circolando sui social media locali che mostrano immagini di quelli che si presume siano veicoli corazzati russi all’interno dei confini della città.

I primi profughi della città portuale meridionale assediata di Mariupol sono arrivati ​​a Leopoli, nell’Ucraina occidentale.

Gli sfollati descrivono scene di terrore nella città che è sotto il continuo bombardamento russo.

“La città è stata spazzata via dalla faccia della terra”, dice la 28enne Yulia Yashenko.

Yulia ei suoi anziani genitori fanno parte di un gruppo di diverse centinaia di persone arrivate a Leopoli questa mattina.

“La nostra casa è stata bruciata dall’artiglieria. Sparano di tutto sulla città, ogni arma viene usata”, mi dice.

“C’è fumo nero dappertutto. Ci sono corpi dappertutto e non c’è nessuno che li raccolga.”

Yulia dice che dopo che la loro casa è stata bruciata, lei ei suoi genitori hanno cercato sicurezza nel teatro della città per nove giorni, lasciandolo il giorno prima che fosse bombardato.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati