Mariupol. Truppe russe bloccano la città dal 18 aprile. Civili in fuga invitati ad uscire da soli verso Zaporizhzhia

- Advertisement -

AgenPress –  Le truppe russe si preparano a chiudere la città all’ingresso e all’uscita dal 18 aprile, oltre a vietare gli spostamenti nei distretti per controllare gli uomini intrappolati in città.

Lo dice il consigliere del sindaco di Mariupol Petro Andryushchenko su Telegram

- Advertisement -

 “Gli occupanti annunciano che non solo la città sarà chiusa all’ingresso/uscita per tutti da lunedì, ma ci sarà anche il divieto di muoversi nei distretti per una settimana.

Andryushchenko riferisce che i russi lasceranno in città solo donne e uomini per soddisfare i loro bisogni.

Nei campi di filtraggio e nei posti di blocco, tutti gli uomini vengono separati dagli altri dopo il filtraggio standard (interrogatorio, test dei gadget, esame del corpo) e interrogatori separati, inclusa la messa in scena della sparatoria. Coloro che non passano la filtrazione (questo, secondo il consigliere del sindaco dal 5 al 10%) vengono portati a Dokuchaevsk e Donetsk. L’ulteriore destino di queste persone è attualmente sconosciuto.

- Advertisement -

Ai civili in fuga  è stato detto di dirigersi da soli nella regione sud-orientale di Zaporizhzhia, poiché il tempo piovoso ha interrotto le evacuazioni degli autobus.

Gli autobus non sono in grado di viaggiare attraverso un tratto di strada dissestato tra la città di Vasylivka e Zaporizhzhia a nord, secondo un post sui social media del vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk.

Invece, alle persone che lasciano le città di Mariupol, Berdiansk, Tokmak ed Enerhodar è stato detto di recarsi loro stesse a Zaporizhzhia.

Cinque corridoi di evacuazione sono stati allestiti nella regione di Luhansk, nell’Ucraina orientale. Tutti sono diretti verso Bakhmut, direttamente ad est della città di Luhansk.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati