Mariupol. Video mostra civili nascosti nell’acciaieria. Russi sganciano bombe anti-bunker. “Arrendetevi!”

- Advertisement -

AgenPress – Un video che mostra donne e bambini ucraini che si rifugiano nel seminterrato dell’acciaieria Azovstal nella città portuale assediata di Mariupol è stato pubblicato su Telegram ieri sera dal battaglione nazionalista Azov. Lo riferisce la Cnn. Il comandante del reggimento, il tenente colonnello Denys Prokopenko, ha anche detto che le forze russe stavano sparando sull’impianto. L’acciaieria è una delle ultime aree sotto il controllo ucraino nella città.

Il Ministero della Difesa russo ha invitato i militari ucraini asserragliati nell’acciaieria  ad arrendersi entro mezzogiorno, riferisce l’agenzia russa Interfax. “Basta a questa resistenza insensata”, “deponete le armi”, è l’appello lanciato dai Russia.

- Advertisement -

Il ministero della Difesa russo ha invitato Kiev a mostrarsi “ragionevole e a dare gli ordini corrispondenti ai combattenti per cessare la loro resistenza insensata”, aggiungendo che i “difensori di Mariupol avrebbero garantito la sopravvivenza” se avessero deposto le armi a partire da mezzogiorno. 

Le forze russe hanno sganciato bombe anti-bunker sull’acciaieria, dove si trovano anche membri del reggimento nazionalista Azov. A riferirlo  il comandante del reggimento, il tenente colonnello Denys Prokopenko, affermando in un videomessaggio che i russi hanno utilizzato queste bombe pur sapendo che civili si trovano ancora nei tunnel del grande impianto. La settimana scorsa il consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andriushchenko, aveva affermato che i russi erano pronti a bombardare la Azovstal con bombe ad alto potenziale esplosivo come le FAB-3000.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati