Mariupol. Zelensky, situazione “disumana”. Due modi per risolvere, armi pesanti o percorso negoziale

- Advertisement -

AgenPress – “La situazione a Mariupol rimane la più grave possibile. Semplicemente disumana. La Russia sta deliberatamente cercando di distruggere tutti coloro che sono lì”.

Lo ha detto Volodymyr Zelensky definendo “disumana” la situazione nella città portuale di Mariupol, assediata dai russi.

- Advertisement -

“Ci sono solo due modi per influenzare” questa situazione, ha proseguito Zelensky: “O i nostri partner daranno all’Ucraina tutte le armi pesanti, gli aerei necessari e, senza esagerare, lo faranno immediatamente, oppure serve un percorso negoziale, in cui anche il ruolo dei partner dovrebbe essere decisivo”.

Il presidente ucraino ha detto che il suo governo ha cercato ogni giorno di porre fine all’assedio di Mariupol: “Militari o diplomatici: qualsiasi cosa per salvare le persone. Ma trovare questa soluzione è estremamente difficile. Sebbene abbiamo sentito molte intenzioni da coloro che volevano aiutare e che sono davvero in posizioni di influenza internazionale, nessuna di esse è stata ancora realizzata”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati