Dati Covid in tempo Reale

All countries
161,817,437
Confermati
Updated on 14 May 2021 00:38
All countries
140,651,474
Ricoverati
Updated on 14 May 2021 00:38
All countries
3,358,150
Morti
Updated on 14 May 2021 00:38
spot_img

Messina (Italia dei Valori). Conte – altro che “avvocato del popolo”, se gli avvocati difendessero come lui, i clienti sarebbero tutti in galera!

Agenpress – “Ogni giorno  il Presidente del Consiglio annuncia una nuova “poderosa” iniziativa di sostegno, alle imprese, ai professionisti, alle famiglie salvo poi scordarsene il giorno dopo. Si sa, la memoria dell’italiano è corta ma, come dicono a napoli “cà nisciuno è fesso!”.

Così Ignazio Messina, Segretario Nazionale dell’Italia dei Valori.
Rinfreschiamo: era il 5 aprile e il governo annunziava prestiti da 25.000 per le piccole imprese e gli esercenti arti e professioni, erogati dalle banche a totale garanzia dello stato attraverso un fondo di garanzia finanziato con fondi della cassa depositi e prestiti. Faceva eco Patuanelli, ministro per lo sviluppo economico, “prestiti attivi in qualche giorno; nessuna valutazione del merito del credito;  non ci sarà alcun costo di istruttoria della pratica!”

Al contrario, chi è andato in banca ha saputo che: dopo la presentazione del “solito” modulo, la banca fa una istruttoria, farà pagare per questo e sul prestito si pagheranno pure gli interessi! Non solo, non farà alcuna erogazione fino a quando il fondo di garanzia, gestito dallo Stato, non avrà dato parere favorevole.

Oggi è il 5 maggio, è passato un mese e nessuna impresa, nessun esercente arte o professione, ha ricevuto un euro, altro che i 25.000 promessi! Presidente Conte, basta annunci giocando sulla buona fede e sul bisogno dei cittadini, dica pubblicamente se e quando i prestiti verranno erogati e renda noti i nomi di quelli che li hanno avuti, annesso che, dopo un mese, qualcuno ci sia.

 

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati