Mosca. Aziende straniere chiuse, a rischio 200.000 posti di lavoro

- Advertisement -

AgenPress – Circa 200.000 persone rischiano di perdere il lavoro nella capitale russa a seguito dell’abbandono del Paese da parte di società straniere, ha affermato lunedì il sindaco di Mosca Sergey Sobyanin in un post sul blog.

Le autorità continueranno ad attuare piani per sostenere i lavoratori a rischio di essere disoccupati, mettendo da parte 3,36 miliardi di rubli (41 milioni di dollari) per questi piani, ha affermato Sobyanin.

- Advertisement -

“Continuiamo ad attuare il piano per migliorare la sostenibilità dell’economia della capitale. Come previsto, la scorsa settimana abbiamo approvato il programma a sostegno dei dipendenti a rischio licenziamento. Tenendo conto dei sussidi del bilancio federale, per la sua attuazione saranno stanziati 3,36 miliardi di rubli. Innanzitutto, il programma è rivolto ai dipendenti di società straniere che hanno temporaneamente sospeso le loro attività o hanno deciso di lasciare la Russia. Secondo le nostre stime, circa 200.000 persone rischiano di perdere il lavoro”, ha scritto Sobyanin.

Il piano di assistenza all’occupazione prevede la formazione del personale, l’impiego in lavori temporanei e pubblici e incentivi per le organizzazioni e le imprese che impiegano questi lavoratori, ha aggiunto.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati