Dati Covid in tempo Reale

All countries
196,619,298
Confermati
Updated on 28 July 2021 23:55
All countries
176,287,388
Ricoverati
Updated on 28 July 2021 23:55
All countries
4,202,440
Morti
Updated on 28 July 2021 23:55

Mozambico. Militanti terroristi legati all’Isis hanno decapitato bambini

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Save the Children ha denunciato che militanti terroristi legati all’Isis hanno decapitato  bambini ed adolescenti nella provincia settentrionale di Cabo Delgado, in Mozambico.

Una madre ha raccontato di aver visto suo figlio di 12 anni veniva ucciso in questo modo vicino e di essersi nascosta con gli altri suoi figli.

Più di 2.500 persone sono state uccise e 700.000 sono fuggite dalle loro case dall’inizio dell’insurrezione islamista nel 2017.

Un’altra madre ha raccontato che il figlio era stato decapitato vicino al luogo dove si nascondevano lei e gli altri suoi figli. “Quella notte il nostro villaggio è stato attaccato e le case sono state bruciate”, ha detto.

“Quando tutto è iniziato, ero a casa con i miei quattro figli. Abbiamo cercato di scappare nel bosco ma hanno preso mio figlio maggiore e lo hanno decapitato. Non potevamo fare nulla perché saremmo stati uccisi anche noi”.

“Queste storie ci hanno sconvolto”, ha raccontato alla Bbc il direttore di Save the Children in Mozambico, Chance Briggs. “Questa violenza deve finire, le famiglie di rifugiati devono essere aiutate”, ha detto.

“I nostri operatori hanno pianto ascoltando le penose storie raccontate da madri nei campi per sfollati”, ha aggiunto.  Per l’azione dei jihadisti e la controffensiva delle forze di sicurezza mozambicane, nel conflitto sono morte almeno 2.614 persone, tra cui 1.312 civili, precisa Save The Children rilanciando dati “Acled” relativi al periodo ottobre 2017-febbraio 2021. “La situazione è gravemente peggiorata negli ultimi 12 mesi, con un aumento degli attacchi a villaggi”,

“Il Mozambico è l’ottavo paese più povero del mondo. Cabo Delgado è la provincia più povera del Mozambico eppure lì ci sono enormi risorse minerarie e alcuni hanno la sensazione che le risorse non siano condivise equamente, quindi questo sembra essere un motore del conflitto. Ma francamente è difficile capire le motivazioni esatte, ma quello che vediamo è che gli insorti stanno cercando di scacciare le persone. Cooptano i giovani per unirsi a loro come coscritti e se si rifiutano vengono uccisi e decapitati. Cacciano via la gente”.

Non è la prima volta che si hanno notizie di decapitazioni nella regione.

Lo scorso novembre, i media statali hanno riferito che più di 50 persone erano state decapitate in un campo di calcio a Cabo Delgado.

Nell’aprile dello scorso anno, altre dozzine sono state decapitate o uccise a colpi di arma da fuoco in un attacco a un villaggio.

I gruppi per i diritti umani affermano che le forze di sicurezza hanno anche commesso violazioni dei diritti umani, inclusi arresti arbitrari, torture e uccisioni, durante le operazioni contro i jihadisti.

Il governo del Mozambico ha chiesto aiuto internazionale per reprimere l’insurrezione.

Altre News

Articoli Correlati