Nato. Kuleba, Lavrov complice crimini russi a Bucha e Mariupol. Indagheremo su violazioni soldati ucraini

- Advertisement -

AgenPress –  Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha accusato il suo omologo russo Serghei Lavrov di essere “complice dei crimini” russi a Bucha e Mariupol.

 “Il fatto che (Lavrov) giustifichi il bombardamento di un ospedale a Mariupol e i crimini di guerra commessi a Bucha e in altre città e villaggi dell’Ucraina e le definisca false notizie, lo rende complice di questi crimini”, ha detto Kuleba parlando a Bruxelles dopo un incontro con i ministri degli Esteri della Nato.

- Advertisement -

“Non ho visto il video, ne ho sentito parlare, ma vi voglio rassicurare sul fatto che l’esercito ucraino osserva le regole della guerra. Ovviamente ci possono essere casi isolati di violazioni e verranno svolte delle indagini. Ma voglio controllare le date di questo video, perché voi dovete capire una cosa. No anzi, voi non potete capire, mi spiace. Non sapete come ci si sente dopo aver visto le immagini di Bucha”.

“Non potete capire come ci si sente a parlare con persone che sono fuggite da lì, sapere che una persona che conosci è stata stuprata per giorni di fila e quando è arrivata a Kiev è finita dallo psichiatra. Non potete capire cosa si prova a sapere che i soldati russi hanno stuprato bambini. Non è una scusa per chi ha violato le regole della guerra su entrambe le linee del fronte. Ma ci sono cose che semplicemente non potete capire, mi spiace”.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati