Navalny invita l’Occidente a lanciare un’enorme campagna sui social contro il “regime folle di Putin”

- Advertisement -

AgenPress – Lo staff  dell’opposizione russa Alexey Navalny ha pubblicato una serie di tweet in cui sollecita un nuovo fronte di “verità e libera informazione” contro il presidente russo Vladimir Putin, che lui chiama il “criminale di guerra del Cremlino”. 

Navalny, che sta scontando una condanna a nove anni in una colonia penale russa dopo essere stato condannato per frode il mese scorso, ha affermato nei suoi tweet che “la verità e la libertà di informazione hanno colpito il folle regime di Putin tanto quanto Javelins”, le armi anticarro statunitensi utilizzato dalle forze ucraine contro l’armatura russa. 

- Advertisement -

Navalny ha detto che il Cremlino ha mentito affermando che c’è un ampio sostegno pubblico in Russia alla guerra, chiedendo: “Di che tipo di sociologia c’è anche solo di cui parlare quando entrambe le domande ‘Sostieni la guerra in Ucraina?’ e la risposta “no” potrebbe comportare rispettivamente 15 anni di reclusione per il sociologo e l’intervistato?” 

Navalny ha detto che “la Russia ha chiuso e bloccato TUTTI i media indipendenti, compresi quelli piuttosto cauti, in appena un mese e mezzo. Sarebbe stato necessario se la guerra con l’Ucraina avesse davvero quel tipo di sostegno?” 

Ma ha riconosciuto che la chiusura sta “svolgendo lentamente il [suo] lavoro”, poiché la maggior parte dei russi “ha una visione completamente distorta di ciò che sta accadendo in Ucraina”. 

- Advertisement -

Navalny ha chiesto una nuova campagna per portare i fatti davanti al pubblico russo, affermando che “oltre l’85% degli adulti russi usa ancora @YouTube, @instagram, @WhatsApp, @Google e Facebook (@Meta) ogni giorno”. 

“Abbiamo bisogno di pubblicità. Molte pubblicità. Un’enorme campagna nazionale contro la guerra inizierà con una campagna pubblicitaria”. . 

Navalny ha esortato i leader e le istituzioni occidentali, tra cui il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il primo ministro britannico Boris Johnson e l’Unione europea, “a trovare urgentemente una soluzione per schiacciare la propaganda di Putin usando il potere pubblicitario dei social media”. 

“Anche se tale pubblicità viene acquistata per l’intero prezzo commerciale, il suo costo sarà ridicolo rispetto al prezzo di questa guerra”, ha detto Navalny, aggiungendo: “Un colpo di Javelin costa $ 230.000. Per lo stesso denaro otterremmo 200 milioni di pubblicità visualizzazioni in diversi formati e fornisce almeno 300.000 clic sui collegamenti o almeno 8 milioni di visualizzazioni su un video con la verità su ciò che sta accadendo in Ucraina”. 

Ha concluso il suo appello scrivendo: “Dovrebbe essere un’enorme campagna pubblicitaria nazionale senza precedenti. Proprio come in una vera elezione. Il nostro candidato Pace contro il candidato Guerra di Putin”. 

“E la pace deve vincere. Non possiamo permettere nessun altro risultato”. 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati