Home Estero New York. In centinaia ricordano Davide Giri. Migliorano le condizioni Roberto Malaspina,...

New York. In centinaia ricordano Davide Giri. Migliorano le condizioni Roberto Malaspina, l’altro ragazzo accoltellato

0
93

AgenPress – “Davide era molto di più di quello che i giornali hanno scritto” hanno detto i genitori di Davide Giri al vescovo di Alba, monsignor Marco Brunetti, che questa mattina ha fatto visita alla famiglia nella casa di Scaparoni, una frazione di Alba. “Onorava veramente il quarto comandamento, onora il padre e la madre, e aveva un grande senso della famiglia”, hanno aggiunto i genitori del ragazzo, papà Renato e mamma Giuseppina, molto conosciuti in città per il volontariato, attività che svolgeva anche il figlio.

La fidanzata del dottorando italiano ucciso a New York, Ana Gonzales, ha detto al New York Post, Davide: “Era una persona gentile e amorevole”, “avevamo progetti per una vita insieme subito dopo la fine del suo dottorato di ricerca all’inizio del prossimo anno”.

In centinaia si sono radunati ieri sera nel campus della Columbia University per ricordare Davide Giri, 30 anni, il dottorando piemontese ucciso a coltellate la notte precedente nei pressi del campus. Il New York Post racconta di molti studenti sotto choc che hanno partecipato alla commemorazione, con candele accese e fiori. Dal rettore della Colombia  University, Lee Bollinger, “affetto e sostegno ai genitori e alla famiglia di Davide”.ù

La polizia ritiene di aver trovato il coltello con cui Vincent Pinkney, 25 anni, avrebbe prima ucciso ad Harlem Giri, e poi ferito un altro turista, anche lui italiano, Roberto Malaspina, 27 anni. Il coltello è modello Dexter, fabbricazione americana, manico bianco e lama affilata di quindici centimetri. È un tipo di coltello che viene usato generalmente nelle cucine dei ristoranti.

La notizia è stata riferita da un suo amico, andato a trovare il giovane anche lui dottorando alla Columbia University e non turista, come inizialmente appreso, all’ospedale Mount Sinai Morningside, dove è ricoverato. Malaspina mentre camminava lungo la 110th Street, a Sud di Harlem, è stato accoltellato all’addome da un uomo, identificato poi come Vincent Pinkney, 25 anni, membro di una gang criminale.

L’aggressore è attualmente in stato di fermo, ma su di lui non è stata ancora formulata alcuna incriminazione.  Roberto Malaspina è originario di Perugia, per come riporta il Corriere dell’Umbria. Malaspina, dottorando alla Columbia University, era arrivato da 24 ore nell’ateneo della Grande Mela. È ricoverato in condizioni stabili. Non è in pericolo di vita. La conferma arriva dal padre, Corrado Malaspina, radiologo in pensione del Santa Maria della Misericordia.

“Sì, il giovane ferito è mio figlio Roberto”, ha confermato al Corriere dell’Umbria. “L’ho sentito al telefono e ci ho parlato”, spiega il medico, “sta bene, grazie a Dio. È ferito lievemente all’addome. Non è un turista come è stato inizialmente riferito ma è un dottorando che si trovava alla Columbia University a studiare e si è trovato in una situazione terrificante. Camminava per strada ed è stato aggredito senza motivo. Era lì da solo un giorno, per fare una ricerca nell’ateneo americano e adesso si trova ricoverato in ospedale. Noi ora siamo in contatto con il Consolato che ci aggiorna continuamente”.