Niente corridoi umanitari per il terzo giorno consecutivo. Bombe russe sul Donbas

- Advertisement -

AgenPress – L’Ucraina afferma che non ci saranno corridoi umanitari per evacuare i civili intrappolati nelle aree di conflitto per il terzo giorno consecutivo perché non c’è stato un accordo con la Russia.

Il vice primo ministro Iryna Vereshchuk afferma che continuano i bombardamenti intensivi nella regione del Donbas, nell’Ucraina orientale, dove i funzionari affermano che la Russia ha lanciato una grande offensiva dopo essere stata sventata nei tentativi di catturare la capitale, Kiev.

- Advertisement -

Vereshchuk afferma che i russi “si rifiutano di aprire un corridoio” per evacuare i civili dalla città portuale assediata di Mariupol verso Berdyansk.

Dice che sono in corso “negoziati difficili” per cercare di organizzare corridoi umanitari nella regione meridionale di Kherson e nella regione di Kharkiv, nell’Ucraina orientale.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati