Viceministro Bellanova: “Il sistema cooperativo ha saputo resistere alla crisi”

0
741

Agenpress. “I dati del Rapporto Euricse presentati oggi mostrano la forza e le potenzialità del sistema cooperativo che è riuscito a contenere gli effetti negativi della crisi economica e a conservare i livelli occupazionali nonchè la stabilità contrattuale dei lavoratori”. Così la Viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova nel suo intervento in occasione della giornata di apertura della Biennale della dell’Economia Cooperativa a Bologna.

“Molti sono i fattori che hanno consentito alle cooperative di svolgere un ruolo costruttivo, ma sicuramente quella che appare come fondamentale è l’attitudine a rispondere ai cambiamenti e all’emergere di nuovi bisogni. E questo grazie alla capacità di adattamento e allo sviluppo di un modello che consente una piena operatività anche in situazioni di criticità – ha detto la viceministro – Certo un ruolo è anche giocato dal sistema di governance delle cooperative che si fonda sulla proprietà congiunta, sulla partecipazione economica e sul controllo dei soci e sull’impegno nell’ambito della comunità. Ma la forza è anche data dalla capacità di sfruttare economie di scala e di condividere le prassi migliori”.

La Viceministro ha ricordato la funzione di vigilanza e di supporto che il Ministero dello Sviluppo Economico svolge proprio per le cooperative ponendo l’accento, in particolare, sul finanziamento di progettualità integrate e di filiera  per le imprese cooperative, un progetto che ha coinvolto partenariati molto estesi di imprese, centri di ricerca e università, associazioni del mondo della cooperazione tra cui anche attori del mondo Lega coop.  “L’accelerazione dei cambiamenti – ha affermato inoltre Bellanova – impone a tutti i sistemi imprenditoriali – nessuno escluso – di puntare sull’innovazione (dei processi, dei mercati, delle strategie d’investimento), sulla qualità (dei prodotti, del capitale umano) e sulla sostenibilità (sociale e ambientale) e questa iniziativa va sicuramente in questa direzione”.

“Siamo dunque consapevoli dell’importanza che ha assunto l’economia cooperativa nel tempo e della sua capacità di costruire sistemi virtuosi” – sottolinea Bellanova – “Ora si tratta di affrontare le nuove sfide consolidando ulteriormente il settore”. E da questo punto di vista sono convinta che gli strumenti messi in campo dal MISE e il suo ruolo anche in termini di vigilanza possano costituire un fattore rilevante. E certamente il MISE – ha concluso la viceministro – anche in futuro non farà mancare il suo supporto alla crescita di un settore divenuto ormai imprescindibile per lo sviluppo economico e sociale del Paese”.

 

Commenti
loading...