Spagna. Dopo 300 giorni c’è il via libera al governo Rajoy. L’investitura entro il 31 ottobre

0
723

Agenpress – Con 139 sì e 96 no, il Partito socialista spagnolo ha dato il via libera ad un nuovo governo di minoranza guidato dal Partito popolare di Mariano Rajoy.

La svolta è arrivata dopo oltre 300 giorni in cui la Spagna è rimasta senza un esecutivo. La decisione è stata presa dal comitato federale del partito socialista, dopo le dimissioni del segretario Pedro Sánchez, forte oppositore di un governo della destra. Il partito resta diviso, i più contrari all’astensione sono i parlamentari catalani.

Il Psoe deve astenersi per “responsabilità” per sbloccare la situazione. Tanto più che una nuova tornata elettorale sarebbe “molto dannosa per la salute della democrazia”, perché significherebbe non accettare i risultati del 26 giugno. In realtà tornare alle urne sarebbe anche un’idea pessima per lo stesso Psoe, che al momento sembra più spaccato che mai. Da una parte Susana Díaz, la presidente dell’Andalusia e vera leader del partito, punta a riorganizzare il direttivo prima del prossimo congresso di primavera, dove poter candidarsi a nuova guida.

Martedì Javier Fernández, il nuovo volto a capo del collegio dei garanti, comunicherà la decisione al re Felipe VI. Nello stesso pomeriggio dunque potrebbe essere già fissata la data per l’investitura, prima del termine ultimo del 31 ottobre.

Commenti
loading...