Costi politica. Grillo. #renzinonnasconderti”. Marcolin (SC). “Raddoppiamo gli stipendi dei parlamentari”

0
748

Agenpress – “Renzi dica ai suoi di votare dimezzamento oppure dica che nel 2013 mentiva e non vuol toccare gli stipendi parlamentari. #renzinonnasconderti”. Lo ha scritto su Twitter Beppe Grillo, prima del confronto alla Camera sulla proposta di legge M5s per il taglio degli stipendi dei parlamentari. Prima di recarsi a Montecitorio Grillo ha detto che “questo è un atto di buona volontà di cui anche la chiesa è contenta. Pensate il Papa come ne sarebbe contento”.

“Chiediamo al premier Renzi – ha affermato Luigi Di Maio – di presentarsi in aula e di dare ai suoi indicazione di voto favorevole oppure di dire chiaramente agli italiani che, diversamente da quanto affermava nel 2013, non vuole toccare gli stipendi dei parlamentari. La nostra proposta è semplice, funziona ed è collaudata: noi la attuiamo già da tre anni”.

Il deputato pentastellato ha poi annunciato che “a partire dalle 15 la votazione sulla legge per dimezzare gli stipendi dei parlamentari sarà trasmessa in diretta streaming sul blog e sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle. Beppe Grillo sarà presente sul loggione della Camera per assistere al voto”.

“Raddoppiamo gli stipendi dei parlamentari”. Nei giorni in cui alla Camera si discute la proposta di legge di M5s sul taglio degli stipendi di deputati e senatori, c’è chi decide di andare in controtendenza. E di rivendicarlo con orgoglio. Marco Marcolin, rappresentante a Montecitorio di Scelta civica verso i cittadini per l’Italia, spiega così la sua posizione: “Per rispondere alla demagogia di Beppe Grillo e di chi prova a rincorrerlo sul proprio terreno, presenterò una proposta di legge per raddoppiare lo stipendio dei parlamentari. Bisogna smetterla – prosegue Marcolin – di prendere in giro i cittadini sottovalutando il loro grado di preparazione e di informazione”.

Commenti
loading...